sabato,Febbraio 4 2023

Bronzi e bergamotto, al museo di Reggio un incontro tra questi due “tesori”

L'appuntamento è alle 21 nella terrazza di palazzo Piacentini e fa parte delle suggestive "Notti d'estate”

Bronzi e bergamotto, al museo di Reggio un incontro tra questi due “tesori”

VI incontro tra bergamotto di Reggio e Bronzi di Riace, eccellenze mondiali di Reggio Metropolitanae   3°  Premio “Bergamotto di Reggio Calabria 2022” a Serena Fortugno, Fabio Latella e Fortunato Marino. L’appuntamento è alle ore 21.00 nella terrazza del Museo Archeologico della Magna Grecia di Reggio e fa parte delle suggestive “Notti d’estate”.

Il programma prevede una breve relazione dello storico e docente universitario di storia prof. Pasquale Amato sul tema dell’Incontro, la consegna del premio e la degustazione finale di dolci e gelati al Bergamotto di Reggio Calabria a cura del Conpait (Confederazione nazionale pasticceri italiani). L’evento è organizzato dalla Direzione del Museo, dal Cis della Calabria, dal Comitato per il Bergamotto di Reggio Calabria e dal Conpait. Interverranno il Direttore del Museo Arch. Carmelo G Malacrino, Rosita Loreley Borruto Presidente del Cis Calabria e il Maestro Angelo Musolino, Presidente Nazionale del Conpait. Parteciperanno i sindaci ff della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Carmelo Versace e Paolo Brunetti, l’assessore Comunale alla Cultura Irene Calabrò e Ezio Pizzi, Presidente del Consorzio del Bergamotto di Reggio Calabria.

Amato ha ricordato le ragioni e le fasi salienti dell’Evento giunto alla Sesta Edizione: «L’idea dell’Incontro tra i nostri due tesori – ha affermato – è frutto di un colloquio tra me e il Direttore del Museo Carmelo G. Malacrino. Immaginammo che il Bergamotto di Reggio Calabria, prodotto unico nel mondo della Città Metropolitana di Reggio Calabria, andasse a fare visita nel loro splendido Museo ai magnifici Bronzi di Riace, anch’essi impareggiabilmente unici. Ne è scaturito questo Incontro ideale tra le nostre due Eccellenze Mondiali che ha riscosso subito consensi e si è arricchito della collaborazione del Cis Calabria, del Maestro Angelo Musolino (oggi Presidente Nazionale dei pasticceri Conpait) e del maestro Davide Destefano (oggi Responsabile nazionale Gelato del Conpait).  Dal 2019 fa parte dell’Evento, ormai stabilmente presente nell’ultimo sabato di agosto nella favolosa Terrazza del nostro splendido Museo, il Comitato per il Bergamotto di Reggio Calabria con i suoi riconoscimenti annuali giunti quest’anno alla terza edizione».

«Il Bergamotto di Reggio Calabria ed i Bronzi di Riace – hanno affermato i sindaci facenti funzioni della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Calabria Carmelo Versace e Paolo Brunetti – sono due eccellenze che devono necessariamente camminare a braccetto. Lo fanno già idealmente, nelle iniziative di promozione territoriale che quotidianamente organizziamo per dare risalto alle nostre eccellenze, ma attraverso questa iniziativa, brillantemente promossa dal professor Amato insieme al Direttore Malacrino e alle altre organizzazioni coinvolte, il connubio tra queste due unicità sarà ancora più concreto ed efficace.

Un’impostazione assolutamente vincente, frutto della rinnovata sinergia tra il Museo e la comunità cittadina, sempre più entusiasta e partecipe, ancor più in questo anno che celebra l’anniversario dei Bronzi, nel promuovere le tante bellezze storiche, culturali, naturalistiche e culinarie che il nostro territorio può offrire». Anche l’assessore alla Cultura del Comune di Reggio Irene Calabrò ha espresso il suo apprezzamento per l’Evento: «Il pregio di iniziative quali  l’incontro tra le nostre due Eccellenze Mondiali e il Premio Bergamotto di Reggio Calabria è quello di suscitare nell’animo della cittadinanza un sentimento di fierezza ed appartenenza rari ed essenziali. La Città ha assoluto bisogno di prendere coscienza del bello e buono che la nostra Terra ci ha regalato, così da poterlo conoscere, apprezzare e valorizzare. Alle Istituzioni il compito di interpretare i sentimenti e renderli una opportunità per il futuro».

Non ha fatto mancare il suo apprezzamento anche Ezio Pizzi, Presidente del Consorzio del Bergamotto di Reggio Calabria e del Consorzio di Tutela della DOP, il quale ha evidenziato «l’apporto positivo che questa brillante iniziativa può apportare alla procedura in corso per l’ottenimento della seconda DOP per il Principe Mondiale degli Agrumi destinata al frutto che si affiancherebbe a quella del 2001 sull’essenza».

top