martedì,Aprile 16 2024

Scilla, conclusa la nona edizione del premio per la medicina Giuseppe Zagari

Premio alla calabresità a Maria Giovanna Fava, chirurgo senologo del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

Scilla, conclusa la nona edizione del premio per la medicina Giuseppe Zagari

Venerdì 26 agosto  nella splendida cornice della terrazza del Castello Ruffo di Scilla , si è svolta la cerimonia di consegna della nona edizione del Premio per la medicina Prof.Giuseppe Zagari a cura dell’’Associazione Culturale  “Costa Viola” . Splendida relazione del dott.Giuseppe Zampogna sulla figura del Prof.dott. Giuseppe Zagari medico e scienziato, che ricorda le sue scoperte scientifiche ,i suoi insegnamenti, nelle università, di Berlino, Perugia, Sassari, Modena, Napoli.

Il Prof.dott.Francesco Saverio Ambesi Impiombato nella sua prolusione sulla  La  Terapia genica Ieri, Oggi, Domani”. Introducendo la potenzialità della terapia genica , evidenzia ancora una volta sul rischio bioetico, si potrà vivere duecento anni? Si sceglierà di far nascere bambini alti, belli, biondi e intelligenti ? si potranno guarire tutte le malattie? Quale ruolo avrà l’industria Farmaceutica? Chi potrà pagarsi queste cure? Quindi si pone sempre di più un problema di biopolitica cioè sulle scelte da fare in questa prospettiva della ricerca sulla terapia genica dove l’Italia è in posizione di assoluto rilievo a livello mondiale. Poichè nessuna università, nessun ente statale avrà a disposizione l’enorme massa di denaro che serve e servirà per la ricerca, l’industria farmaceutica svilupperà solo quello che le darà profitto, diventa urgente aprire un dibattito su questo facendo arrivare le giuste notizie al decisore politico. 

«Noi cercheremo di essere di aiuto per tenere vivo il dibattito sulla biopolitica- conferma il presidente dell’Associazione Costa Viola Pino Palermo- ogni anno con il coinvolgimento di questi stakeholder della sanità e del mondo scientifico che noi premiamo, insieme ai cittadini del territorio cerchiamo il coinvolgimento strategico , cittadini, operatori, decisori per far rimanere un sistema sanitario universale, evitare la disparità nord-sud sulle cure mediche cercando di non far allargare questa forbice su chi si può permettere una sanità di serie A e chi no. Il segretario del premio dr .Vincenzo Tromba declama le motivazioni per i premiati  di questa  nona edizione:

Premio alla carriera al Prof .dott. Pierfilippo Crucitti, Direttore della UOC di Chirurgia Toracica presso il Policlinico Universitario Campus Biomedico  di Roma,per la competenza e la dedizione che lo hanno condotto a posizioni di rilievo internazionale nella ricerca scientifica e nell’esercizio illuminato della professione medica.

 Premio alla Calabresità alla Dott.ssa Maria Giovanna Fava, chirurgo senologo del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria ,orgoglio calabrese, specialista dal riconosciuto prestigio, per le sue eccellenti qualità professionali e umane, evidenti nella predisposizione all’ascolto e alla vicinanza ai pazienti

Articoli correlati

top