lunedì,Ottobre 3 2022

Reggio, venerdì la prima del protocollo d’intesa per la Biennale dello Stretto

L’accordo verrà ufficializzato in conferenza stampa, a bordo della nave Caronte. Per l’occasione saranno presentati i temi e le mostre protagoniste dell’edizione 2022

Reggio, venerdì la prima del protocollo d’intesa per la Biennale dello Stretto

Venerdì 16 settembre 2022 verrà siglato il Protocollo d’Intesa per la Biennale dello StrettoI° mostra internazionale d’Arte, Architettura, Paesaggio, Scrittura, Video, Fotografia dello Stretto, che si svolgerà dal 30 settembre al 4 ottobre 2022, tra le due sponde di Reggio Calabria e Messina.

L’accordo verrà ufficializzato in conferenza stampa, a bordo della nave Caronte, alla presenza del sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace, del sindaco della Città Metropolitana di Messina, Federico Basile, del presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Ilario Tassone e del presidente della società̀ benefit 500×100, Alfonso Femia, che firmeranno il protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione congiunta de “La Biennale dello Stretto”.

Per l’occasione saranno presentati i temi e le mostre protagoniste dell’edizione 2022, che resteranno fruibili, oltre il 4 ottobre, fino al 15 dicembre 2022.

La conferenza avrà inizio intorno alle ore 13:00 e i giornalisti che parteciperanno, sia della Calabria che della Sicilia, potranno salire a bordo ciascuno dal proprio versante, con partenza della nave alle 12.40 da Villa San Giovanni e alle 13.20 da Messina.

La Biennale dello Stretto nasce da un progetto di ricerca, analisi e indagine del territorio mediterraneo sviluppato da Alfonso Femia con 500×100 dal 2018 a oggi, finalizzato a cogliere le reali potenzialità̀ di rilancio dell’area mediterranea, mappando i riferimenti essenziali – infrastrutture, paesaggio, ambiente urbanizzato, funzioni sociali pubbliche – attraverso viaggi ed esplorazioni, interviste con persone autorevoli di estrazione accademica, professionale, della Pubblica Amministrazione.

La prima edizione della Biennale dello Stretto, diretta dallo stesso Alfonso Femia con Francesca Moraci, si propone di elaborare progettualità̀ innovative tra lo Stretto e l’intorno mediterraneo internazionale, attraverso una mostra, esito di una Call to Action, rivolta ad architetti e artisti e momenti di dibattito con personaggi autorevoli del mondo della cultura, dell’architettura e dell’arte, avviando una relazione permanente tra le città del Mediterraneo in un’ottica di scambio e condivisione degli eventi culturali.

top