giovedì,Ottobre 6 2022

Locri, il Museo aderisce alle Giornate europee del patrimonio

Si terranno il 24 e 25 settembre con iniziative speciali e aperture straordinarie

Locri, il Museo aderisce alle Giornate europee del patrimonio

Il Museo e Parco archeologico nazionale di Locri aderisce alle Giornate europee del patrimonio del 24 e 25 settembre 2022, il più atteso e partecipato appuntamento culturale europeo, che prevede iniziative speciali e aperture straordinarie dei luoghi della cultura sul tema: “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro”. Il programma promosso dal Parco prevede una tre giorni di appuntamenti, con lo scopo di sottolineare l’importanza della sostenibilità come strumento di conservazione e tutela del patrimonio e del paesaggio.

Si parte venerdì, alle ore 21 al Teatro Greco Romano, con lo spettacolo teatrale “Il Vantone di Plauto” nella traduzione e versione teatrale di Pier Paolo Pasolini, per rendere omaggio al grande intellettuale nel centenario della sua nascita. Lo spettacolo è promosso dal Centro teatrale Meridionale, in collaborazione con il Comune di Locri, per la regia di Nicasio Alzelmo e con Domenico Pantano nel ruolo di Pirgopolinice.

Sabato invece, sarà possibile visitare il Museo archeologico nazionale, oltre che nei consueti orari (dalle 9 alle 20) anche in notturna, dalle ore 20 alle ore 23, con ingresso al costo simbolico di 1 euro. Durante l’apertura straordinaria, a partire dalle ore 21, l’archeologa Maria Teresa Iannelli, già funzionaria della Soprintendenza Archeologica della Calabria, accompagnerà i visitatori in un percorso specifico dal titolo “Locri Epizefiri e il suo paesaggio. Ricostruzione e percezione delle rovine” per spiegare, in relazione al tema della sostenibilità scelto per l’edizione 2022 delle Gep, il rapporto degli antichi con la natura e le risorse ambientali.

Gli appuntamenti si concluderanno domenica con un evento promosso dalla Regione Calabria nell’ambito delle celebrazioni per il 50° anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace. Alle ore 19 e alle ore 22, andrà in scena lo spettacolo reading “Letture della Magna Grecia” con i due attori di fama nazionale Pasquale Anselmo ed Annamaria De Luca, basato sulla rilettura delle opere classiche greche. Nella stessa giornata sarà possibile visitare il Museo archeologico nazionale fino alle ore 23. L’evento è promosso da 55C eventi Srl.

«Le Giornate del Patrimonio sono un appuntamento irrinunciabile in cui tutti i luoghi della cultura europei sono uniti nella condivisione di una riflessione su un tema comune – ha commentato la direttrice Elena Trunfio – Quest’anno si parla di un argomento di grande attualità, come quello della sostenibilità, e l’educazione al patrimonio, all’uso consapevole delle risorse naturali e alla bellezza rappresenta un’importante arma per diffondere la cultura della tutela del nostro Pianeta».

Articoli correlati

top