martedì,Novembre 29 2022

Omaggio a Gianni Versace, una settimana dedicata al genio reggino

In programma, tra l’altro, l’inaugurazione di una targa, la creazione di un piatto, l’esposizione di numerosi quadri e una sfilata di moda

Omaggio a Gianni Versace, una settimana dedicata al genio reggino

Nel 2020 il Club per l’Unesco della Città Metropolitana di Reggio Re Italo volle commemorare il grande stilista reggino Gianni Versace, che manifestò più ampliamente le sue capacità professionali lontano dalla sua città natale, con la realizzazione di una targa ricordo, da porre nella casa più amata tra quelle utilizzate da Gianni per le sue prime esperienze sartoriali e come figurinista: in Via dei Pritanei 18.

Con l’appassionato apporto dell’Associazione locale Paspartu, e con l’aiuto della Confapi Calabria e di alcuni privati cittadini, nonché delle due Associazioni Accademia Kronos e Sandhi, si realizzarono alcuni video sulla vita di Gianni, e vennero infine poste due targhe ricordo, la cui inaugurazione ufficiale non fu consentita dalla successiva pandemia.

A distanza di due anni, dopo la pausa forzata della pandemia, il Club Unesco ha ripreso l’argomento, supportato questa volta anche da numerosi enti privati, pur senza apporti finanziari di alcun genere.

L’idea della “semplice” inaugurazione della targa è stata rielaborata, arricchita, ampliata, fino a comprendere: un concorso di progettazione di un bozzetto da utilizzare per la realizzazione di un gioiello curato dalla Gioielleria Gerardo Sacco, che materialmente offre il Premio ai migliori tre studenti delle scuole superiori; una mostra di abiti di stilisti calabresi, sia affermati che alla prima esperienza, ispirati allo stile di Gianni Versace; la creazione di un piatto “alla Gianni” che forse potrà ritrovarsi in futuro nei menù di tutti i ristoranti reggini; l’esposizione di numerosi quadri realizzati con la stessa ispirazione ed alla portata di cittadini e turisti fino a Natale; ed in ultimo (ma non per importanza) una vera e propria sfilata di moda con 15 stilisti e 18 splendide modelle, tutte liete di contribuire, con il loro personale impegno, a dare lustro alla città di Reggio attraverso un complesso evento che segnerà la storia della nostra città quale luogo che ha dato i natali al più noto stilista di tutto il mondo.

La seconda parte della stessa sfilata, dopo un intervento musicale dal vivo, sarà dedicata ai gioielli calabresi doc del citato Gerardo Sacco. L’iniziativa, totalmente autogestita (cioè basata sulla passione dei Soci delle Associazioni e dei rispettivi Volontari), vuole anche rappresentare un utile tassello per la candidatura all’ingresso della Moda Italiana nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco come Bene Immateriale, e porre la città di Reggio di Calabria quale luogo della Moda Italiana, Patrimonio Culturale con Tutela, Conservazione, Valorizzazione e Fruizione, come indicato dalla Commissione istituita dal Mibacil 19-12-2018 e dal Ministro Bonisoli, nella seduta del 2 luglio 2019.

I tre Presidenti delle ormai tre Organizzazioni promotrici (Alberto Gioffrè del Club per l’Unesco “Re Italo”, Tatiana Potapova di “Paspartu”, e Susanna Quattrone della Confapid-Calabria) ringraziano i volontari delle Associazioni e tutti coloro che si sono impegnati fisicamente e finanziariamente per l’attuazione di un vasto programma, che sarà presentato in Conferenza Stampa presso la Sala Gilda Trisolini del Palazzo Corrado Alvaro alle ore 11 di venerdì 25 novembre prossimo.

Articoli correlati

top