martedì,Novembre 29 2022

Bronzi e statue di San Casciano, l’archeologo Scaravilli: «Troppo diversi per fare confronti»

L'archeologo «Si tratta di periodi differenti e di rinvenimenti di diversa natura ma ugualmente importanti»

Bronzi e statue di San Casciano, l’archeologo Scaravilli: «Troppo diversi per fare confronti»

Dei piccoli bronzi di San Casciano si sa ancora poco. Certo è che, archeologicamente, sono stati rinvenuti in un contesto oggetto di indagine. Gli stessi archeologi possono fare solo ipotesi. Proviamo a indagare sulla differente natura delle opere che, già da una prima analisi, restituiscono contesti diversi. I Bronzi dal mare, caduti, gettati in fretta, naufragati. Quelle di San Casciano, statue interrate. Abbiamo provato a chiedere un parere al di fuori dal ruolo istituzionale che ricopre, a Marco Scaravilli, funzionario archeologo della Soprintendenza ai beni archeologici.

Rinvenimenti di terra

«I ritrovamenti di San Casciano sono importanti perchè essendo rinvenimenti da scavo hanno restituito un determinato contesto di riferimento, che consente quindi di avere associazioni tra i reperti e con altri eventuali reperti e la stratigrafia».

Questo significa che «C’è la possibilità di ricostruire tutte le vicende storiche e i fatti che hanno portato alla formazione del contesto. È possibile avere informazioni sul fatto che si possa trattare di un’area sacra, di un deposito votivo».

Bronzi dal mare

Cosa diversa è accaduta per i bronzi. «Nel ritrovamento subacqueo casuale non è possibile avere queste restituzioni. Fatta però questa premessa, dal punto di vista della rilevanza artistica dei bronzi, si tratta senza alcun dubbio di due sculture eccezionali per rarità, rilevanza dell’opera e dimensione, e restano un unicum nella storia dell’arte antica. Non ha senso fare confronti tra opere diverse: sono periodi diversi, rinvenimenti di diversa natura e ugualmente importanti. L’importanza di san Casciano è più nel contesto, anche se poi magari si scoprirà un’importanza storico artistica che nei dettagli ora non si conosce».

Articoli correlati

top