mercoledì,Aprile 17 2024

Settimana di Gianni Versace, targa in via dei Pritanei – VIDEO

A palazzo Alvaro la premiazione dei bozzetti che saranno d’ispirazione per un gioiello firmato Gerardo Sacco

Settimana di Gianni Versace,  targa in via dei Pritanei – VIDEO

Il numero 18 di Via dei Pritanei a Reggio ricordato come il luogo in cui il sogno di Gianni Versace ebbe inizio. E stata inaugurata stamattina dal sindaco ff di Reggio, Paolo Brunetti, la targa commemorativa dello stilista reggino nella sede della prima sartoria della signora Franca e del figlio nascente stilista.

La targa


La targa e stata posta dal Club Unesco Re con la collaborazione della Confapid-Calabria e dell’associazione Paspartu, Organizzazioni rappresentate rispettivamente dai presidenti Alberto Gioffrè, Susanna Quattrone e Tatiana Potapova,i n collaborazione con altre associazioni e realtà attive sul territorio metropolitano, in occasione dell’anniversario della nascita del grande stilista reggino, nato il 2 dicembre del 1946. A loro si deve la settimana, appena conclusasi, di iniziative dedicate al genio della moda nato in riva allo Stretto.

Versace e i giovani

Sono stati i giovani i protagonisti dell’ultimo evento di oggi pomeriggio, a palazzo Alvaro, nel corso della premiazione dei bozzetti che saranno d’ispirazione per un gioiello firmato Gerardo Sacco. Dopo la sfilata con gli abiti di giovani stilisti ispirati dalla creatività di Versace, la cerimonia della premiazione dei cibi nostrani. Un modo per festeggiare il genio creativo di Versace e donarlo alle future generazioni, alle scuole e alla cittadinanza.

I cibi

«Questa di oggi è la parte conclusiva se escludiamo la mostra a Porto Bolaro – afferma Gioffrè – abbiamo coinvolto chef, pasticceri e gelatai che hanno realizzato opere in omaggio a Versace. Un allargamento di quella che è stata la nostra idea originaria per valorizzare il nome dello stilista e farlo conoscere a cittadini e turisti».

I gioielli

«Una settimana intensa e molto impegnativa che si chiude con la premiazione dei gioielli ispirati a Versace. I primi tre classificati saranno premiati da Gerardo Sacco che io ringrazio per la sensibilità e l’impegno che ha verso i ragazzi» aggiunge Quattrone.

È il maestro orafo Gerardo Sacco a spiegare: «Ho voluto far includere questa mia idea da stimolo per i ragazzi. Chi mi conosce sa che non avendo avuto la fortuna che hanno questi ragazzi di fare studi accademici, licei artistici e formativi, solo con la prima elementare io sono rimasto a fare l’artigiano».

Il primo premiato ha ricevuto mille euro, seicento euro per il secondo e 400 euro per il terzo. Primo bozzetto: Selene Yvonne Mayaid; secondo premio a Elis Pedà e terzo a Alessia Presti. Segnalati: Lucia Zucco, Giusi Delia, Daisy Genio.

Articoli correlati

top