venerdì,Febbraio 3 2023

Amici di Maria De Filippi, il regista reggino Triglia giudice del torneo Inediti

La scorsa estate ha firmato il video clip di Jovanotti girato tra Gerace e Scilla e adesso dirigerà anche quello del primo brano di Cricca, concorrente del talent show in onda su canale 5

Amici di Maria De Filippi, il regista reggino Triglia giudice del torneo Inediti

Sarà il regista originario di Reggio Calabria, Giacomo Triglia a realizzare uno dei sogni del giovane cantante Cricca, concorrente del talent show Amici, condotto da Maria De Filippi e in onda su canale 5.

Chiamato come giudice nel torneo degli Inediti, rispetto agli altri concorrenti Aaron, Federica, Angelina e Cricca, Giacomo Triglia ha scelto quest’ultimo. Così dirigerà il videoclip del suo primo brano “Se mi guardi così”.

«Sono tutti e quattro molto bravi e se dipendesse da me, li premierei tutti e quattro. Per me sarebbe anche un gran bel guadagno ma devo sceglierne uno», ha esordito nel suo intervento anche ironico e frizzante, Giacomo Triglia, prima di indicare il vincitore.

Lo stesso regista poi ha spiegato: «Scelgo chi mi ha trasmesso più emozioni che io possa poi spendere visivamente. Questo il mio metro di giudizio. Io prediligo uno stile narrativo pertanto la presenza di momenti diversi nel brano mi permette di diversificare meglio anche le scene. Per questo scelgo Cricca».

La passione per i videoclip

Giacomo Triglia, reggino adesso residente a Cosenza, regista e sceneggiatore, rapito dal cinema ma soprattutto dalla freschezza e dal ritmo dei videoclip musicali, si è formato all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

La sua carriera inizia con il cantautore di origini cosentine, Brunori Sas, e prosegue con lui e con altri big del calibro di Ligabue, Francesca Michielin, Maneskin, Irene Grandi, Fabrizio Moro, Samuele Bersani e tanti altri. Una carriera che gli vale la presentazione ad Amici come uno dei più importanti registi di videoclip in Italia.

La scorsa estate, nell’ambito del progetto della Regione Calabria Straordinaria, ha firmato “Alla Salute” di Jovanotti, di cui fin da ragazzino è super fan, girato nella sua terra di origine, Reggio Calabria, in particolare Scilla e Gerace.

Da studente e docente all’Accademia di Reggio Calabria

Tanti sono i suoi progetti futuro ma intanto, grazie anche all’incoraggiamento dell’amico Paolo Genoese, già dal 2021 è tornato nell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, dove oltre quindici anni fa si è laureato in Pittura, per insegnare Tecnica delle Riprese.

top