mercoledì,Marzo 29 2023

Metrocity di Reggio, domani a palazzo Alvaro la Giornata della Memoria:

Il dibattito, promosso dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria insieme all’associazione venticinqueaprile Ampa

Metrocity di Reggio, domani a palazzo Alvaro la Giornata della Memoria:

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, come la data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria“, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere.

In piena coerenza con quanto previsto dalla legge istitutiva del Giorno della Memoria la Città Metropolitana, il Comune di Reggio Calabria e l’associazione “venticinqueaprile” organizzano per le ore 16.30 di domani venerdì 27 gennaio 2023 una pubblica iniziativa per far conoscere ai cittadini, ed in particolare ai giovani ed agli studenti, gli orrori della guerra e del nazifascismo.

Parteciperanno all’iniziativa, che si svolgerà dalle ore 16.30 alle ore 19.00 presso la sala “Gilda Trisolini” di Palazzo Alvaro, i Sindaci facenti funzioni Carmelo Versace e Paolo Brunetti, Sandro Vitale, Presidente di “venticinqueaprile AMPA”, Danilo Avila, Vicepresidente della Consulta Provinciale degli Studenti, Marica Brinzi, responsabile formazione di Libera e Salvatore Marrari parente del Maresciallo Gaetano Marrari Comandante del Corpo di Pubblica Sicurezza nel Campo di Internamento di Ferramonti di Tarsia. Il dibattito sarà moderato da Stefano Perri, Capo Ufficio Stampa della Città Metropolitana.

Articoli correlati

top