mercoledì,Aprile 17 2024

Sanremo, Benigni: la Costituzione è un’opera d’arte

Alla fine dell'intervento, durato circa quindici minuti, tutto l'Ariston ha applaudito il premio Oscar

Sanremo, Benigni: la Costituzione è un’opera d’arte

Sul palco dell’Ariston Roberto Benigni celebra la Costituzione e rende omaggio ai padri costituenti, «tra questi – dice c’era Bernardo Mattarella, il padre del presidente, al quale va il nostro applauso. Lei e la Costituzione avere avuto lo stesso padre – dice il premio Oscar rivolto al capo dello Stato – possiamo dire che è sua sorella».

«Quest’edizione è particolare perché cade nel 75esimo anniversario della Costituzione – ha detto Benigni – la Costituzione è un’opera d’arte e ogni parola sprigiona una forza evocativa e rivoluzionaria, perché butta all’aria l’oppressione e la violenza che c’era prima, ci fa sentire che viviamo in un Paese che può essere giusto e bello, che si può vivere in un mondo migliore. È un sogno fabbricato da uomini svegli, ed è una cosa che può accadere una volta nella storia di un popolo».

Tra applausi a scena aperta Benigni ha continuato: «Sono stati dei visionari, ed è stato un miracolo perché erano 556 di tanti partiti, divisi su tutto tranne su una cosa: essere uniti per scrivere la Costituzione più bella. E non si rivolge alla società presente ma guarda al futuro. La Costituzione non si scorda di nessuno. Hanno fatto la Costituzione più bella che si possa immaginare. Pensate all’articolo 11 ‘L’Italia ripudia la guerra’. Se lo avessero adottato tutti i Paesi non esisterebbe più la guerra sulla Terra».

Standing ovation all’Ariston per Roberto Benigni e il suo inno alla Costituzione. Alla fine dell’intervento, durato circa quindici minuti, tutto l’Ariston – compresi il presidente Mattarella e la figlia Laura – ha applaudito il premio Oscar.

Articoli correlati

top