martedì,Febbraio 27 2024

Locri, le biografie degli irregolari nel libro di Isidoro Pennisi

L'architetto e docente con la passione per la scrittura ha presentato la sua ultima fatica letteraria

Locri, le biografie degli irregolari nel libro di Isidoro Pennisi

Da Ayrton Senna a Maradona, passando per Massimo Troisi, Enrico Berlinguer e Giovanni Falcone. Personaggi contemporanei e irregolari raccontati con profondità e originalità da Isidoro Pennisi nel suo “Sette in condotta”, presentato nella sala consiliare del comune di Locri. Un testo accattivante e utile al contempo quello dell’architetto e docente dell’Università Mediterranea di Reggio che, parallelamente alla sua professione, svolge anche una attività di divulgazione culturale e politica. «Queste biografie sono legate tra di loro da un filo logico – racconta Pennisi – si tratta di personaggi che in vita hanno rappresentato una maniera di interpretare il loro ruolo un pò sopra le righe».

Il sette in condotta era il voto che si dava a scuola agli studenti che non si comportavano secondo le regole convenute. Il numero sette, nella storia del football è stato indossato da personaggi che dentro un quadro di regole, di ruoli, di disciplina, di tattica, che connota il gioco del calcio, sono stati l’anomalia, l’irregolarità, l’imprevisto, la lotta contro un destino, l’eccezione che non conferma la regola. «I numeri 7 per vari motivi hanno avuto la caratteristica di essere personaggi anomali – prosegue il docente – e che grazie a queste anomalie hanno reso grande il mondo del calcio. Gilles Villeneuve è stata la prima persona per cui ho pianto in vita mia. Sono particolarmente legato a lui perché ha rappresentato un momento importante della mia crescita».

Articoli correlati

top