lunedì,Giugno 17 2024

Varia di Palmi a Bruxelles, Laface: «Traccia il futuro delle nostre tradizioni culturali»

Il nuovo presidente della Fondazione Varia, Daniele Laface, ha presentato la visione innovativa della Fondazione per la celebrazione di quest'anno

Varia di Palmi a Bruxelles, Laface: «Traccia il futuro delle nostre tradizioni culturali»

Il Parlamento Europeo è stato il palcoscenico per un annuncio significativo riguardante la storica celebrazione della Varia di Palmi. Il nuovo presidente della Fondazione Varia, Daniele Laface, ha presentato la visione innovativa della Fondazione per la celebrazione di quest’anno.
La Varia di Palmi, una venerata festa che celebra la cultura e la tradizione della Calabria fin dal XVI secolo, si appresta a rinnovarsi nell’approccio di comunicazione e marketing, adattandosi in modo più moderno e in linea con i tempi. Questo annuncio, presentato in uno dei luoghi più prestigiosi dell’Unione Europea, sottolinea l’importanza e la rilevanza di questa celebrazione non solo per l’Italia, ma per il mondo intero.
«Questa conferenza al Parlamento Europeo si svolge in un momento significativo, ha dichiarato Laface, la nascita della Fondazione Varia, di cui ho l’onore di essere presidente, rappresenta un’opportunità strategica per migliorare l’operatività della Varia, aumentare l’efficienza organizzativa e l’efficacia comunicativa».
La Varia 2023 inaugura un nuovo modo di interpretare le feste popolari, unendo la modernità alla tradizione. «Siamo felici che la nascita della Fondazione Varia e questa conferenza stampa al Parlamento Europeo coincidano con il decimo anniversario dell’inclusione della Varia nel Patrimonio dell’Unesco», ha aggiunto Laface. L’obiettivo della nuova Fondazione è quello di mantenere viva la memoria della tradizione, pur attirando un
pubblico più vasto e vario non solo verso la Varia, ma anche verso Palmi, la regione Calabria e il sud Italia in generale.
Il presidente della Fondazione Varia ha concluso il suo intervento invitando tutti a Palmi, dal 27 luglio al 27 agosto, per celebrare la Varia di Palmi 2023: «In Italia, nel sud Italia, abbiamo la fortuna di essere eredi di un patrimonio culturale, linguistico e artistico famoso in tutto il mondo. Non ci manca la ‘materia prima’, ma un modo corretto e funzionale di comunicarla all’esterno: questo sarà l’obiettivo di questa Varia di Palmi 2023».

Articoli correlati

top