lunedì,Giugno 24 2024

Angela Misiano, la “Donna delle Stelle” riceverà la cittadinanza onoraria di Palizzi

La cerimonia avverrà domani a Spropoli, nel suo paese natale

Angela Misiano, la “Donna delle Stelle” riceverà la cittadinanza onoraria di Palizzi

Il Comune di Palizzi tributa la sua “donna delle Stelle”. Nella giornata di domani, infatti, in occasione di una conferenza che si terrà nella frazione di Spropoli, il Sindaco Umberto Felice Nocera conferirà la cittadinanza onoraria alla professoressa Angela Misiano.

La Misiano, cui lo scorso anno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito – per le mani del prefetto reggino Mariani – il titolo di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il contributo nella ricerca e divulgazione delle discipline scientifiche, con particolare riferimento all’Astronomia anche quale responsabile del Planetario Provinciale Pythagoras di Reggio Calabria, sarà tributata della cittadinanza onoraria dal suo paese di origine nell’Area Grecanica.

La Misiano ha sempre fatto sfoggio con orgoglio, anche in più manifestazioni pubbliche, delle sue origini grecaniche e palizzesi, contribuendo alla loro conoscenza in tutta Italia. Questo – unitamente al prestigioso curriculum della professoressa ed alla sinergica collaborazione da sempre avuta con l’ente comunale – il motivo che ha spinto il Sindaco Umberto Felice Nocera a proporne la cittadinanza onoraria.

La professoressa Angela Misiano esprime parole di gratitudine per il suo territorio. «Sono grata – afferma – e ringrazio l’Amministrazione comunale di Palizzi, il Sindaco Umberto Nucera, il Vice Sindaco Stefano D’Aguì e tutta la Giunta, per avermi conferito la cittadinanza onoraria. Io sono nata qui e anche se ho lasciato il paese per continuare gli studi a Reggio, sono sempre rimasta molto legata a questo territorio e agli affetti che qui conservo. La mia passione per l’astronomia, che ha a Spropoli le sue radici, mi ha portato a incontrare studenti volenterosi e motivati e personalità importanti del panorama scientifico internazionale. Ho dato il mio contributo con grande abnegazione e continuerò a farlo. Condivido questa onorificenza con la mia famiglia e con coloro che in tutti questi anni mi hanno affiancato in questo percorso di divulgazione delle discipline scientifiche, dell’astronomia in particolare».

Articoli correlati

top