lunedì,Marzo 4 2024

Locri al Teatro, domenica “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi con la violinista Elly Suh

Accompagnata dalla Senocrito Festival Orchestra, sotto la guida del maestro Gianluca Marcianò, eseguirà un celebre ciclo di quattro concerti, ispirati ai quattro diversi periodi dell'anno

Locri al Teatro, domenica “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi con la violinista Elly Suh

Apre la programmazione con abbonamento della stagione “Locri al Teatro 2023/2024”, il concerto di domenica 3 dicembre alle ore 18,30, al Palazzo della Cultura, con la violinista coreano-americana Elly Suh, accompagnata dalla Senocrito Festival Orchestra, sotto la guida del maestro Gianluca Marcianò, Maestro al cembalo Letizia Sansalone che, insieme, eseguiranno “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi, un celebre ciclo di quattro concerti per violino solista, ispirati ai quattro diversi periodi dell’anno.

L’evento rientra nel Festival di musica classica della Locride dell’Accademia Senocrito, presieduta dal M° Saverio Varacalli, che dalla sua istituzione ha promosso annualmente diverse stagioni concertistiche di spessore internazionale. E proprio il 3 dicembre prossimo, Elly Suh, principale interprete di Paganini della sua generazione, eseguirà per la prima volta in Italia “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi. 

Nata a Seoul nel 1989, Suh ha iniziato a prendere lezioni di violino all’età di cinque anni. Definita “un’interprete sensibile e coinvolgente”, oltre alle straordinarie interpretazioni delle principali opere della letteratura violinistica, Elly Suh è stata altresì riconosciuta come una delle principali esponenti delle opere contemporanee per violino, in particolare quelle di Mario Davidovsky, Ned Rorem e Jörg Widmann.

Compositrice e arrangiatrice musicale di talento, la stessa si contraddistingue per individualità e una voce creativa unica in tutte le sue esibizioni, spesso attraverso cadenze di nuova composizione, improvvisazioni o arrangiamenti orchestrali di opere conosciute e sconosciute. Alla bacchetta il M° Gianluca Marcianò, elogiato dal Sunday Times “per la sua direzione immancabilmente teatrale e idiomatica”.

Vanta al suo attivo collaborazioni con noti cantanti e strumentisti, dirigendo numerose orchestre in tutto il mondo; Marcianò è direttore artistico del Festival Al Bustan di Beirut ma anche fondatore e direttore artistico del Lerici Music-Festival-Suoni del Golfo, direttore principale-ospite del Teatro dell’Opera Nazionale di Bielorussia a Minsk e dell’Orchestra della Magna Grecia di Taranto.

Protagonista della serata la musica di Antonio Vivaldi con una delle sue opere più conosciute: le Quattro Stagioni. Ogni movimento ha una sua caratterizzazione, dall’energia del risveglio della natura in primavera, alla calda e a tratti tempestosa estate, passando poi alla calma del lavoro nei campi dell’autunno; infine, l’impari cadere della neve ci annuncia l’inverno.

Gli abbonamenti ed i biglietti dell’evento del prossimo 3 dicembre, così come tutti gli altri appuntamenti di “Locri al Teatro”, potranno essere acquistati presso l’Accademia Senocrito, Bar Riviera, Persefone Viaggi e Bar Scocchieri. Dalle ore 16, prima di ogni spettacolo, sarà possibile effettuare l’acquisto direttamente al botteghino del Teatro Palazzo della Cultura.

top