sabato,Giugno 15 2024

Alla Rassegna Musei in Rete anche il cantore reggino Michelangelo Giordano

La città aprirà al pubblico i suoi musei
con varie iniziative artistiche e culturali

Alla Rassegna Musei in Rete anche il cantore reggino Michelangelo Giordano

Sabato 18 maggio 2024, tra le iniziative che prenderanno vita nei vari musei reggini, ci sarà “L’arte incontra la musica” presso il Museo Frangipane, dove si esibiranno  vari artisti musicali e chiuderà l’evento, alle ore 18:00, il cantore Michelangelo Giordano con una suggestiva performance acustica accompagnato alla fisarmonica dal Maestro Adolfo Zagari; un connubio, quello tra arte, cultura e musica, che promette grandi emozioni.

Il cantautore reggino Michelangelo Giordano, Premio-Web Amnesty International per il suo impegno artistico nella tutela dei diritti umani e civili, ha tracciato da sempre un percorso prettamente culturale con la sua ricerca musicale che scava nella tradizione popolare, rivisitandola in chiave contemporanea con testi che, spesso, sono delle vere e proprie fotografie sulla società ed i suoi mutamenti. Una ricerca musicale che gli ha aperto le porte dell’Università degli Studi di Milano con due seminari-concerto sulle tematiche delle sue canzoni e, grazie alla quale, ha varcato i confini italiani con alcuni concerti in Polonia e Georgia, dove ha ritirato il Premio come esponente della musica italiana all’estero, sul palco dell’International Art Festival di Batumi. Al suo fianco il Maestro Adolfo Zagari, docente presso il “Conservatorio F. Cilea” di Reggio Calabria e primo docente ad istituire l’aula di fisarmonica presso il prestigioso Conservatorio reggino. Il Maestro Adolfo Zagari, pluripremiato con riconoscimenti internazionali di grande rilevanza artistica e culturale, rappresenta un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono trasformare la passione per la musica in una vera e propria professione. Insieme proporranno alcuni brani originali del cantautore Michelangelo Giordano ed alcune rivisitazioni.

top