Villa e il porto, appello del Comune ai parlamentari: «Si voti la proposta di Siclari»

L'invito dell'Amministrazione a sostenere l'emendamento che prevede l'immediato stanziamento di 61 milioni di euro per finanziare il nuovo scalo
L'invito dell'Amministrazione a sostenere l'emendamento che prevede l'immediato stanziamento di 61 milioni di euro per finanziare il nuovo scalo

«Come amministrazione del comune di Villa San Giovanni ci siamo già espressi, deliberando affinché venga realizzato il progetto che prevede lo spostamento degli approdi a sud di Villa». E’ quanto si legge in una nota diffusa dall’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni. «La stessa volontà è stata espressa da Reggio ma, a quanto pare, il Governo continua a mettere a rischio questa soluzione favorendo lo spostamento dei mezzi pesanti a Reggio. Per questo – prosegue il comunicato – invitiamo tutti i parlamentari calabresi a sostenere l’emendamento presentato dal senatore Marco Siclari che prevede l’immediato stanziamento di risorse finanziarie, 61 milioni (in tre anni), per realizzare un nuovo porto per le navi e convertire gli attuali porti di Villa San Giovanni e di Reggio Calabria in due importanti Porti turistici nel cuore del Mediterraneo. Su un totale di 4500 emendamenti presentanti da maggioranza e opposizione, soltanto 100 sono stati ammessi e arrivati al tavolo del Governo. La volontà adesso è politica, se il Governo vuole risolvere il problema dell’attraversamento deve solo approvarlo. Questa è l’unica soluzione che può salvare l’area dello Stretto e, in particolare, i comuni di Villa e Reggio, dal traffico e dall’inquinamento. Dobbiamo essere tutti uniti in questa grande battaglia per il nostro territorio. Siamo certi che anche l’amministrazione di Reggio Calabria, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, appoggerà quest’iniziativa».