mercoledì,Dicembre 2 2020

Nuovi percorsi formativi, incentrati sulla governance europea delle aree metropolitane

Città metropolitana: un corso gratuito per 50 cittadini, con 5 posti saranno riservati per i dipendenti dell’ente

Nuovi percorsi formativi, incentrati sulla governance europea delle aree metropolitane

Nuovi percorsi formativi, incentrati sulla governance europea delle aree metropolitane. Per la Città metropolitana di Reggio Calabria, un corso gratuito per 50 cittadini, con 5 posti saranno riservati per i dipendenti dell’ente. Ad annunciarlo è Antonino Castorina, consigliere metropolitano delegato al bilancio e ai rapporti con l’università.

«Con il dirigente Macheda – ha spiegato – abbiamo messo in piedi una serie di attività che vogliono valorizzare le nuove generazioni in percorsi di formazione da un lato e conoscenza dall’altro. La sinergia con l’università per stranieri “Dante Alighieri” va in questa direzione, per sviluppare in una identità metropolitana e, soprattutto, per fornire  agli studenti partecipanti ai corsi di alta formazione, ai corsi di formazione e ai master che abbiamo realizzato in partenariato, una qualità notevole che possa loro consentire uno sbocco lavorativo. Lo facciamo nella consapevolezza che il tema del lavoro è centrale nell’agenda politica cittadina e regionale e soprattutto nella necessità di intensificare e rafforzare i rapporti con le università intesi come culla culturale del nostro territorio».

Un progetto creato con il settore 5 della città Metropolitana e l’università per stranieri “Dante Alighieri”, insieme ad un lavoro portato avanti e programmato con Francesco Macheda e il rappresentante in Cda Francesco Danisi. Da qui parte «un percorso formativo nuovo, incentrato sulla governance europea delle aree metropolitane. Un corso gratuito al quale potranno prendere parte 50 cittadini e, all’interno del quale, 5 posti saranno riservati per i dipendenti del nostro ente. Le selezioni avverranno nella massima trasparenza, così come avvenuto per le selezioni dei corsi di formazione professionale avvenute a dicembre scorso e che hanno visto oltre 500 partecipanti che, entro il mese di marzo 2020, prenderanno il via ed alla fine del corso avranno una qualifica per potere entrare nel mercato del lavoro. Sappiamo che il periodo storico non è dei migliori per i nostri giovani e, proprio per questo – afferma Castorina – continuiamo a lavorare duramente per fornire loro una concreta opportunità di sviluppo, per dare un concreto messaggio di speranza. Per proseguire sul cammino che abbiamo tracciato senza perdere di vista quelle che sono le priorità ovvero sia i servizi essenziali per il nostro territorio e lo sblocco dei concorsi pubblici per comune e città Metropolitana». in ultimo l’annuncio, su tutte queste tematiche, il 23 gennaio a Reggio Calabria chiude il progetto degli Stati Generali delle Politiche Giovanili con la presenza di Anna Ascani.