sabato,Novembre 28 2020

I porti di Reggio e di Gioia Tauro cercano ormeggiatori. Ecco il bando

Il bando dalla Capitaneria di Porto è stato emesso poiché necessario procedere al ripianamento dell’organico della società cooperativa “Gruppo Ormeggiatori e Barcaioli dei porti di Reggio Calabria e Gioia Tauro”

I porti di Reggio e di Gioia Tauro cercano ormeggiatori. Ecco il bando

È bandito un concorso per titoli ed esami per la selezione di due unità ai fini dell’iscrizione nel registro degli ormeggiatori nei porti di Reggio Calabria e Gioia Tauro.

Requisiti di partecipazione

1.  Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per Ia presentazione delle domande d’ammissione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. età non inferiore ai 18 (diciotto) anni e non superiore a 45 (quarantacinque) anni (il limite massimo di età e superato alla mezzanotte del giorno del quarantacinquesimo compleanno);
  2. cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione Europea, purché il candidato abbia adeguata conoscenza della lingua italiana dimostrata con la certificazione livello B1 Common European Framework of Reference for Languagesrilasciata da ente accreditato;
  3. sana e robusta costituzione fisica;
  4. non essere stato condannato per un delitto punibile con pena non inferiore nel minimo a tre anni di reclusione oppure per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per altro delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  5. aver effettuato 2 (due) anni di navigazione in servizio di coperta su navi mercantili e/o militari, e/o navi da diporto come definite dall’art. 3.1, lett. b) del Decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171. La navigazione su navi militari compiuta nelle categorie di nocchiere, specialista delle telecomunicazioni e scoperta, cannoniere, tecnico di armi, palombaro, incursore, specialista del servizio amministrativo e logistico, nocchiere di porto delle specialità di coperta, marinaio di tutte le abilitazioni e gli abilitati sommozzatori di qualsiasi categoria è equiparata alla navigazione di coperta su navi mercantili. E’ considerata valida per il presente concorso la navigazione compiuta su navi maggiori e minori, comprese quelle adibite ai servizi dei porti e quella compiuta su navi adibite al traffico locale ed alla pesca costiera, a prescindere dalla stazza  delle navi stesse ed alla qualifica rivestita, a condizione che le dotazioni tecniche di bordo risultino sistemate in modo tale da consentire indifferentemente lo svolgimento delle mansioni di macchina e di coperta;
  6. titolo professionale di Capo barca per il traffico locale o superiore, purché abiliti al comando dei mezzi nautici necessari allo svolgimento del servizio;
  7. iscrizione nella prima categoria della gente di mare;
  8. patente di guida di categoria B

Domanda di ammissione

1.  La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta libera con caratteri chiari e leggibili, firmata per esteso dal concorrente, conforme allo schema esemplificativo allegato e corredata da copia fotostatica di un documento di identità in regolare corso di validità, dovrà pervenire alla Capitaneria di porto di Reggio Calabria entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando di concorso, secondo le seguenti modalità:

  1. tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La domanda si intende presentata nei termini se spedita entro i predetti trenta giorni a tal fine fa fede la data risultante dal timbro con data dell’ufficio postale accettante;
  2. direttamente alla Capitaneria di porto di Reggio Calabria entro e non oltre le ore 14:00 dell’ultimo giorno utile per Ia presentazione delle domande. In tale caso la Capitaneria di porto di Reggio Calabria rilascia al candidato ricevuta attestante il giorno e l’ora di acquisizione della domanda;
  3. mediante invio dell’istanza (ai sensi dell’articolo 4 comma 4 del D.P.C.M. 6 maggio 2009) attraverso la propria casella di P.E.C.(Posta Elettronica Certificata) al seguente indirizzo: [email protected]– In tal caso la domanda deve essere sottoscritta secondo le modalità indicate dall’articolo 65 del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82. Ai fini della verifica della tempestività della presentazione della domanda fa fede, ai sensi dell’articolo 6 del D.P.R. 11 febbraio 2005 n° 68, la data di ricevuta dell’accettazione dell’istanza.

2.  Qualora il termine di presentazione delle domande cada di giorno festivo e prorogato di diritto al primo giorno seguente non festivo.

3.  Nella domanda di ammissione il candidato, consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, dalla falsità negli atti, ovvero dall’esibizione di un atto contenente dati non rispondenti a verità, deve dichiarare sotto Ia propria responsabilità:

  1. cognome, nome, luogo e data di nascita;
  2. iI possesso della cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione Europea;
  3. la propria residenza. II candidato che non risieda nel comune nel cui territorio è il porto o in un comune vicino deve impegnarsi, a pena di decadenza, a trasferire la propria residenza, entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della nota dell’Autorità marittima che gli comunica di essere vincitore del concorso;
  4. il periodo di effettiva navigazione in servizio di coperta, con gli estremi relativi e indicazione analitica del periodo o dei periodi di navigazione e delle unità di cui all’art.2 comma 1, lettera e) sulle quali il candidato e stato imbarcato;
  5. di non essere stato condannato per un delitto punibile con pena inferiore nel minimo a tre anni di reclusione oppure  per contrabbando, furto, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per altro delitto contro la fede pubblica, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  6. I’eventuale possesso dei titoli e delle abilitazioni professionali tra quelli indicati all’articolo 7 del presente bando, indicando, per quanto concerne i titoli, l’Autorità Marittima e/o Consolare presso la quale sono reperibili i relativi documenti comprovanti;
  7. di prestare il proprio consenso alla raccolta ed al trattamento di dati personali necessari allo svolgimento del concorso ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modifiche ed integrazioni e dal Decreto di adeguamento al GDPR (Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 101);
  8. il recapito presso il quale desidera ricevere tutte le comunicazioni relative al concorso, completo di codice d’avviamento postale e, ove possibile, del numero telefonico, fax, indirizzo email o P.E.C.; il candidato deve altresì, segnalare tempestivamente a mezzo telegramma/P.E.C./Fax, alla Capitaneria di Porto di Reggio Calabria, ogni variazione dei recapiti indicati nella domanda verificatasi successivamente alla consegna della domanda di ammissione e fino alla conclusione dell’iter concorsuale.
  9. di aver preso conoscenza del bando di concorso e di acconsentire, senza riserve, a tutto ciò che in esso è stabilito.

4.  La Capitaneria di porto di Reggio Calabria verifica l’ammissibilità delle domande di partecipazione al concorso non contenenti gli elementi sopra indicati, o prive di sottoscrizione, ovvero presentate fuori termine, verifica il possesso dei requisiti e con provvedimento motivato comunica l’esclusione ai candidati.

5.  Le domande devono essere corredate da tutti i documenti, redatti in carta semplice e in regolare corso di validità, comprovanti il possesso dei titoli e abilitazioni di cui all’art. 7.

6.  I candidati hanno Ia facoltà, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni e integrazioni, di produrre, in luogo dei predetti documenti, una dichiarazione sostitutiva.

7.  L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato, ovvero da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento del recapito stesso indicato nella domanda, ne per eventuali disguidi postali o telegrafici comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.