martedì,Ottobre 27 2020

Coronavirus, Laganà: «Col decreto “Cura Italia” contributi ministeriali anche alle scuole paritarie»

Il provvedimento, secondo il componente del coordinamento regionale di Anci Giovani Calabria, realizza un primo ed importante passo a difesa di imprese e professionisti

Coronavirus, Laganà: «Col decreto “Cura Italia” contributi ministeriali anche alle scuole paritarie»

«Con il Decreto Cura Italia il governo Conte realizza un primo ed importante passo a difesa di imprese e professionisti». a dichiararlo Francesco Laganà, consigliere comunale di Calanna e componente del coordinamento regionale di Anci Giovani Calabria.

«Le misure previste dal governo nel provvedimento – afferma Laganà – prevedono la sospensione e la proroga di versamenti e adempimenti rinviati, il sostegno alla liquidità delle imprese nonché il sostegno al mantenimento dei livello occupazionali delle piccole imprese e dell’artigianato in particolare con il finanziamento del Fondo di Solidarietà bilaterale dell’artigianato.

Altro dato importante che va sottolineato è la autorizzazione alla erogazione di contributi ministeriali alle scuole paritarie di ogni ordine e grado per un totale di oltre 500 milioni di euro, delle quali, di concerto con gli Uffici Scolastici regionali, una parte riguarderà anche il sostegno agli alunni con disabilità, somma – chiosa Laganà – che è stata incrementata nella scorsa legge di bilancio fino ad arrivare a circa 36 milioni di euro.

Un impegno da parte del governo Conte – chiude Laganà – che su impulso del Vice Ministro Anna Ascani è consapevole di uno stato di emergenza e di difficoltà nel nostro Paese ma con fatti concrete inizia a programmare una serie di importanti interventi necessari alla ripresa economica».