Atam, presentato il consuntivo 2017-2020. Perrelli: «La gente ha più fiducia in noi»

L'amministratore unico Perrelli: «Abbonamenti incrementati. Debito sensibilmente ridotto»
L'amministratore unico Perrelli: «Abbonamenti incrementati. Debito sensibilmente ridotto»

E’ stato presentato il consuntivo del triennio 2017-2020 dell’Atam, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Reggio Calabria.

«Il debito e il risanamento erano gli obiettivi che ci eravamo previsti con la ricapitalizzazione grazie allo sforzo importante dell’Amministrazione Comunale – ha spiegato l’amministratore unico Francesco Perrelli – Il piano di risanamento si è sviluppato attraverso azioni sinergiche che hanno ridotto i costi e incrementato i ricavi. Nel 2017 ci trovavamo in una condizione di parziale difficoltà legata alla vetustà del parco macchine e a un servizio che non era il massimo dell’efficienza. Abbiamo registrato un incremento degli abbonamenti, la gente ha più fiducia in noi. Il debito adesso si è sensibilmente ridotto».

Presente alla conferenza stampa anche il consigliere delegato Francesco Gangemi. «Nel 2015 quest’azienda era data per decotta e nessuno avrebbe scommesso un euro sulla sua sopravvivenza. Con l’impegno di Falcomatà siamo riusciti ad ottenere importanti risultati. Saremo nelle condizioni di avere uomini e mezzi necessari in concomitanza con la riapertura delle scuole. Ogni dipendente di Atam si ritiene parte essenziale di questa azienda».

Bilancio positivo anche per l’assessore Giuseppe Marino. «Abbiamo rilanciato l’azienda in termini di innovazione e solidità finanziaria. Grazie all’approvazione del documento di bilancio siamo in condizione di potenziare il servizio di bike sharing e riprendere un percorso interrotto per ragioni finanziarie. In corso dialogo con Trenitalia per biglietto integrato autobus-treno».