sabato,Novembre 28 2020

S’insedia la commissaria Zes a Gioia Tauro. La perplessità di Confartigianato

L'associazione degli artigiani non coglie positivamente le prime dichiarazioni della dottoressa Nisticò: «Speriamo siano di circostanza»

S’insedia la commissaria Zes a Gioia Tauro. La perplessità di Confartigianato

«Ieri si è proceduto all’insediamento della neo commissaria per la Zes di Gioia Tauro , dottoressa Nisticò. Sicuramente la Commissaria è una buona professionista, ma le sue prime dichiarazione sollevano molte perplessità». Lo scrive Confartigianato Reggio Calabria in una nota.

«Secondo quanto riportato dalla stampa , la dottoressa Nisticò ha dichiarato che vuole procedere al censimento delle imprese  che operano a Gioia Tauro per comprendere i limiti e i vantaggi riscontrate dalle stesse. Ha aggiunto, anche che effettuerà una ricognizione su tutti i finanziamenti previsti dalla vigente normativa. Ha parlato di semplificazione e portafoglio progetti. Siamo perplessi . Gli elementi , che la dottoressa si ripromette di individuare , in parte dovevano essere messi a sua disposizione dal comitato esistente e in particolare dal commissario Agostinelli che quel comitato coordinava. In parte certamente fanno parte del bagaglio professionale della stessa Nisticò . Speriamo che le dichiarazione del neo commissario siano affermazioni di circostanza. Gioia Tauro non ha più bisogna di studi ed analisi , ha necessità di operatività. Ha urgenza di fare uscire dai documenti progetti e risorse finanziarie e insediarle nei territori», conclude la nota.