sabato,Febbraio 27 2021

Pesca alla sardella, partita nel reggino la sperimentazione

Per l'Unci «L’importanza del progetto infatti va anche oltre i fini sperimentali o commerciali»

Pesca alla sardella, partita nel reggino la sperimentazione

È appena partita la campagna sperimentale di pesca con la sciabica per la sardella. Attraverso fondi Feamp 2014/2020, grazie ad un progetto promosso dalla Regione Calabria, nella veste del suo Assessore all’agricoltura Gallo, coadiuvato dal dirigente Giovinazzo e dall’intera struttura operativa, diversi pescherecci calabresi potranno dedicarsi, per adesso in via esclusivamente sperimentale, alla pesca del novellame di sardina, utilizzato sin dai tempi degli antichi romani per la produzione di un prodotto tipico: la sardella calabrese, storicamente preparata con la neonata di pesce azzurro come acciughe o sardine non più lunga di 3 cm.

 Nel 2006 l’Unione Europea, con il Regolamento Mediterraneo, ha vietato la pesca del pesce azzurro di lunghezza inferiore agli 11 cm, a tutela dell’ecosistema marino del mar Mediterraneo. Da allora la Calabria aveva ottenuto una deroga per la pesca del prezioso pesce, nei soli primi mesi dell’anno, deroga che però è stata ritirata nel 2010.

Grazie a questo progetto, che prevede l’avvio della fase sperimentale a fini di studio, si potranno acquisire quei dati che possano condurre, nel giro di un anno, a consentire la pesca della sardella anche a fini commerciali, nel dovuto rispetto del necessario equilibrio tra la tutela dell’ecosistema marino e le esigenze economiche di una terra che proprio nella pesca ripone grandi aspettative in termini di crescita e sviluppo, tenendo così viva una tradizione storica che va preservata.

Ed è per queste ragioni che l’UNCI Calabria divisione pesca, accoglie con piacere non solo l’iniziativa ma anche le prospettive che potrebbero concretizzarsi. L’importanza del progetto infatti va anche oltre i fini sperimentali o commerciali, poiché potrebbe consentire, attraverso il ritorno alle tradizioni, di rafforzare sempre di più, il marchio made in Calabria.

Articoli correlati