mercoledì,Giugno 16 2021

Lavoro, nasce nella Piana il comitato dei tirocinanti dell’area metropolitana

A promuoverlo due apprendisti che lavorano dal 2014 con una paga da ammortizzatore sociale

Lavoro, nasce nella Piana il comitato dei tirocinanti dell’area metropolitana

Sbarca anche nella Piana il neo costituito comitato dei tirocinanti dell’Area metropolitana di Reggio Calabria. A promuoverlo sono soprattutto Rosa Ferrandello e Domenico Bagalà, lei impegnata nel municipio di Polistena, lui a Gioia Tauro, che assieme a Max Murdolo – che lavora nel capoluogo – hanno sottolineato l’obiettivo di fondo. «L’ideale sarebbe superare i particolarismi e i personalismi – spiega Murdolo – e andare verso un coordinamento regionale perché la lotta si vince se dimostriamo unità».

Ufficialmente apprendisti ma dal 2014 lavorano con una paga da ammortizzatore sociale. «Appena 500 euro al mese che riceviamo ogni 3 mesi – sottolinea Ferrandello – con in più la beffa di non avere diritto alle ferie o alle indennità di malattia, ma risultare a tutti gli effetti lavoratori nella dichiarazione Cud anche se siamo senza contratto». Un esercito di oltre 6 mila calabresi che rischia di consacrare un limbo del precariato che già appartiane al bacino storico degli Lsu. «Facciamo un lavoro indispensabile – conclude Bagalà – che all’inizio poteva essere considerato un ammortizzatore sociale dopo il licenziamento, ma oggi è a tutti gli effetti un lavoro che gli enti riconoscono per la sua indispensabilità».
Area degli allegati

top