giovedì,Dicembre 2 2021

Biodiversità, domani a Reggio slow food e terzo settore a confronto

L’attività, realizzata dai ragazzi della Comunità Ministeriale, dai beneficiari del progetto Se.Po.Pass., dai referenti della Cooperativa Sociale “Demetra” e dai volontari della costituenda Comunità Slow Food di Agricoltura Sociale dell’Area Metropolitana

Biodiversità, domani a Reggio slow food e terzo settore a confronto

Sabato 20 novembre dalle ore 9 alle ore 12, nell’orto della Comunità Ministeriale di Reggio Calabria, verrà realizzato il laboratorio “Sentirsi biodiversi. Tutelare il territorio e riscoprirsi comunità attraverso il cibo. Alla scoperta del territorio con i sensi”, promosso dalla Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica e dalla cooperativa sociale “Res Omnia”.

L’attività, realizzata dai ragazzi della Comunità Ministeriale, dai beneficiari del progetto Se.Po.Pass. (selezionato e finanziato dall’impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa) dai referenti della Cooperativa Sociale “Demetra” e dai volontari della costituenda Comunità Slow Food di Agricoltura Sociale dell’Area Metropolitana.
L’esperienza prevede la sperimentazione di un percorso di educazione dei sensi, per sollecitare gli stimoli sensoriali diventando più consapevoli delle scelte di consumo.

Gli ingredienti del territorio saranno i protagonisti di tale percorso conoscitivo, perché la loro qualità riflette la cultura che li ha prodotti e i suoi rapporti con l’equilibrio dell’ambiente. Metteremo alla prova i 5 sensi e alleneremo il palato all’esercizio finale …un goloso assaggio!

L’USSM di Reggio Calabria, di cui fa parte la Comunità Ministeriale, una delle tre del Ministero della Giustizia presenti sul territorio nazionale, diretta dalla dott.ssa G. Garreffa, si conferma una realtà altamente professionale e risorsa preziosa per i suoi i minori e giovani adulti che entrano nel circuito penale.

 
In costante sinergia con enti del terzo settore offre opportunità educative, formative, di socializzazione e di orientamento al lavoro ai ragazzi presi in carico, i quali hanno la possibilità di allargare il loro campo esperienziale e di guardare con occhi nuovi se stessi, gli altri, la realtà.

Nella progettazione e realizzazione del laboratorio, “Sentirsi biodiversi – Tutelare il territorio e riscoprirsi comunità attraverso il cibo”, converge la sinergia con:

  • il partenariato reggino del progetto nazionale “Se.Po.Pas. Sentieri ponti e passerelle per il diritto alla crescita e allo studio”, selezionato e finanziato dall’impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa. L’Associazione “Quartieri Spagnoli” di Napoli è il capofila del progetto che si sta realizzando in tre poli territoriali Napoli, Reggio Calabria Messina e con scambi con altri partner di Milano e Trento. Il partenariato reggino è costituito dal Centro Comunitario Agape e dalle Cooperative Sociali Casa di Miriam, Casa del Sole e Res Omnia;
  • la Res Omnia Cooperativa Sociale che da anni progetta e realizza a favore dei minori e giovani adulti ospiti della Comunità Ministeriale, percorsi di educazione alimentare, al gusto e alla biodiversità e laboratori di cucina operativa attraverso il progetto “Benessere in cucina”;
  • la Demetra Cooperativa Sociale e la Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, le quali insieme al personale ministeriale e agli ospiti della Comunità hanno dato vita 11 anni fa, all’interno del bene demaniale che accoglie la struttura, ad un orto, utilizzato a tutt’oggi quale strumento per il raggiungimento degli obiettivi dei singoli Progetti Educativi Individualizzati; 
  • la costituenda Comunità di Agricoltura Sociale dell’Area Metropolitana, che propone alla Comunità pratiche di agricoltura sociale.

top