mercoledì,Giugno 29 2022

Portualità, Tripodi (Fast Confsal): «Prezioso il lavoro dell’Autorità dello Stretto da noi proposta e che nessuno voleva»

Il commento del sindacato a seguito dell'annuncio degli interventi sulle due infrastrutture reggine

Portualità, Tripodi (Fast Confsal): «Prezioso il lavoro dell’Autorità dello Stretto da noi proposta e che nessuno voleva»

«Apprendiamo attraverso gli organi di stampa e per bocca del Presidente Mario Mega, che l’Autorità di Sistema Portuale dell’Area dello Stretto ha stanziato 72 milioni di euro da investire sul versante reggino ed in particolare 32,690 milioni per il Porto di Reggio Calabria e 35 milioni per il Porto di Villa San Giovanni. Non possiamo che esprimere soddisfazione per quanto dichiarato dal presidente Mega che non abbiamo il piacere di conoscere nonostante occupi un posto la cui istituzione è stata pensata, voluta e sostenuta dalla scrivente Fast Confsal di Calabria e Sicilia», dichiara Vincenzo Tripodi della segreteria Fast Confsal Calabria.

«Siamo più che orgogliosi di poter affermare che avevamo visto bene nel proporre l’istituzione della 16^ autorità portuale e di aver mantenuto la barra ferma nonostante sulla sponda calabrese e reggina la maggioranza politica si fosse schierata fortemente contro. Era contro il sindaco della città, erano contro i consiglieri comunali e parecchi consiglieri regionali, erano contro il presidente della Giunta regionale, la deputazione del Pd ma anche quella di Forza Italia. Addirittura la Regione Calabria (Csx) impugnò il provvedimento dinnanzi alla Consulta ricevendone una sonora bocciatura. La stessa Forza Italia arrivò a coinvolgere la deputazione nazionale e la commissione trasporti della Camera per bloccarne l’istituzione. Oggi leggiamo che tutti sono soddisfatti e tutti hanno contribuito all’istituzione, peccato che gli articoli di stampa da noi ben conservati riportino dichiarazioni e prese di posizioni di segno opposto. Il nostro non è un voler polemizzare ma è solo voler rigettare ogni forma di strumentalizzazione e demagogia che tanti danni sta apportando al nostro territorio. Un po’ di onestà intellettuale non guasterebbe nel riconoscere che grazie all’intuito del nostro segretario Generale Calabria, Vincenzo Rogolino, e al sostegno dell’allora responsabile porti siciliani della Fast, Antonio Di Mento, oggi è possibile riaprire anche a Reggio Calabria uno spiraglio concreto per la portualità», conclude Vincenzo Tripodi, segreteria Fast Confsal Calabria.

top