domenica,Settembre 25 2022

Imprese in Calabria, linee di convergenza tra Regione e Unioncamere

Intensificata la collaborazione e previste azioni sinergiche per favorire lo sviluppo del sistema economico regionale

Imprese in Calabria, linee di convergenza tra Regione e Unioncamere

Il Presidente di Unioncamere Calabria, Antonino Tramontana, assieme a una delegazione delle Camere di commercio calabresi – Nuccio Caffo, commissario straordinario Camera di commercio di Vibo; Giuseppe Politano, Camera di commercio di Cosenza ; Bruno Calvetta, segretario generale Camera di commercio di Catanzaro – ha incontrato nei giorni scorsi in Cittadella regionale l’Assessore regionale allo Sviluppo Economico e attrattori culturali Rosario Varì e il Dirigente Generale dello stesso Dipartimento, Fortunato Varone.

Nel corso della riunione sono state tracciate le linee di convergenza sui temi del sostegno alle imprese, per le quali intensificare la collaborazione interistituzionale e definire un programma di azioni da mettere in campo per sostenere e favorire lo sviluppo e la competitività del sistema economico regionale.

«Gli effetti della pandemia – ha sottolineato il Presidente Tramontana – sono stati dirompenti per l’economia italiana e nello specifico per quella calabrese, causando una drastica riduzione del PIL e registrando l’aumento sostanziale della percentuale di disoccupazione. Lo sforzo e l’impegno cui il sistema camerale calabrese è chiamato è quello di utilizzare le risorse del PNRR, realizzando azioni concrete e strutturate a beneficio delle imprese e del territorio e per farlo è fondamentale intensificare il dialogo e la collaborazione tra le Istituzioni e con le forze sociali ed economiche, come sta già avvenendo in altre regioni, tramite Accordi quadro con le Unioni regionali delle Camere di commercio e prevedendo anche il finanziamento di programmi e progetti condivisi con le Regioni per promuovere lo sviluppo socioeconomico e sostenere l’occupazione».

«Il Governo regionale – ha evidenziato l’Assessore Varì – è al lavoro sia per supportare le imprese presenti sul territorio, anche per l’internalizzazione, sia per attrarre nuovi investimenti.

Come Regione, nell’ambito dell’attività di programmazione 2021-2027 – che ha lo sguardo rivolto all’Innovazione tecnologica, alla sostenibilità ambientale e all’inclusione sociale, foriera di un’occupazione di qualità e di lungo periodo – stiamo ascoltando tutti gli attori del territorio, e quindi anche le Camere di Commercio e Unioncamere, che possono contribuire a indicarci quelle che son le esigenze del mondo imprenditoriale calabrese».

Per questi motivi gli intervenuti hanno convenuto momenti di raccordo più strutturati e stabili, per linee di intervento strategiche a vantaggio delle imprese, valorizzando le best practice dei diversi contesti territoriali con collaborazioni più integrate.

top