sabato,Gennaio 28 2023

Zes Calabria, Unioncamere presenta lo sportello unico digitale

Il servizio è stato presentato in occasione di un webinar nell'ambito del ciclo di iniziative gratuite rivolte a imprese e alle professioni di settore

Zes Calabria, Unioncamere presenta lo sportello unico digitale

Dedicato un webinar alla presentazione a Lamezia Terme dello Sportello unico digitale per le Zes della Calabria.

Promosso dall’Agenzia per la Coesione Territoriale che ha attribuito ad Infocamere s.c.p.a., società in house del sistema camerale italiano la gestione dello Sportello attraverso l’utilizzo della piattaforma “Impresainungiorno.gov.it”.

L’appuntamento formativo e informativo si colloca all’interno di un più ampio ciclo gratuito di webinar, programmato per il mese di novembre per imprese e professionisti al fine di favorire la conoscenza delle opportunità legate alla localizzazione in aree Zes e per scoprire le modalità tecniche di presentazione di una pratica diretta ad una Zes attraverso lo Sportello Unico Digitale.

«Burocrazia e assenza di investimenti frenano sviluppo»

«È evidente quanto oggi sia più che mai necessario concentrare il massimo sforzo istituzionale per imprimere un’accelerata allo sviluppo del sistema economico regionale a partire dal superamento di due elementi che ritengo condizionanti per i processi di cambiamento della Calabria, la burocrazia e l’assenza di un deciso piano di investimenti», ha dichiarato Antonio Tramontana, presidente di Unioncamere Calabria.


«Le Zes per dare impulso al sistema economico regionale»

«L’istituzione delle Zes per la Calabria rappresenta, pertanto, una delle leve capaci di consentire al sistema economico regionale un salto formidabile – continua Tramontana – grazie alla semplificazione amministrativa ed alla capacità di attrazione dei capitali si inquadra quale mezzo di sviluppo sostenibile per l’import/export delle aree a vocazione industriale strettamente connesse con le grandi infrastrutture di trasporto.

Le imprese che si stabiliscono in una Zona Economica Speciale – ricorda Tramontana – beneficiano, infatti, di una semplificazione delle procedure amministrative previste per l’avvio dell’attività economica, basata sul
rilascio di un’Autorizzazione Unica da parte del Commissario Straordinario della Zes. Le Zone economiche speciali sono state istituite al fine di attrarre grandi investimenti, favorire la crescita delle imprese già esistenti o la nascita di nuovi insediamenti industriali nelle aree portuali e retroportuali e di implementare le piattaforme logistiche», ha spiegato ancora il presidente di Unioncamere Calabria.

Competenza e innovazione al servizio delle imprese


«Intendo infine sottolineare quanto il sistema informativo camerale italiano rappresenti una eccellenza a livello europeo in termini di innovazione tecnologica e digitalizzazione. Esso gestisce dal 1996 il Registro delle Imprese, l’anagrafe delle imprese italiane, in forma completamente telematizzata dal 2010, e gestisce più della metà (il 50,42%) degli Sportelli Unici per le Attività Produttive (Suap) dei comuni italiani,
veicolando, attraverso il portale “Impresainungiorno.gov.it”, centinaia di migliaia di pratiche destinate ai vari Enti coinvolti nell’avvio delle attività economiche.

Le Camere di commercio calabresi, pertanto, anche in questo ambito operano accanto alle imprese per il loro sviluppo e per quello del sistema economico regionale tutto, fornendo il miglior supporto in termini di competenza, innovazione e semplificazione dei procedimenti ammnistrativi connessi con l’avvio di un’attività d’impresa», ha concluso Antonio Tramontana, presidente di Unioncamere Calabria.

Articoli correlati

top