martedì,Aprile 16 2024

Regione, Billari incontra i tirocinanti: «Il lavoro non è un privilegio»

Al confronto presente anche il consigliere comunale Antonino Castorina

Regione, Billari incontra i tirocinanti: «Il lavoro non è un privilegio»

«Da sempre ho mostrato enorme sensibilità al dramma che vive la nostra regione in relazione alla carenza di opportunità lavorative. Di una prospettiva per i nostri giovani di investire e rimanere nel posto dove si è nati. Ritengo doveroso che la Regione Calabria, non solo debba intervenire per programmare politiche attive in relazione a questa atavica criticità, ma risolvere la situazione di incertezza dei tirocinanti riconoscendo loro la dignità che meritano. Anche attraverso politiche volte a portare alla stabilizzazione delle loro posizioni lavorative con il coinvolgimento dei vari enti locali».  

Queste le dichiarazioni del consigliere regionale Antonio Billari a margine di un incontro che ha avuto con una delegazione dei Tirocinanti di inclusione sociale alla presenza anche del consigliere comunale di Reggio Calabria, Antonino Castorina. e successivamente con una delegazione di tirocinanti del Mibac.

Billari: «Forza lavoro senza garanzie»

«Serve fare luce sulla situazione di precariato che vivono i tirocinanti di inclusione sociale che in tutta la Calabria sono oltre 4.000». Dichiara Billari. «Da oltre un decennio svolgono forza lavoro senza garanzie nella pubblica amministrazione e sui 19 tirocinanti Mibac che a seguito di una graduatoria fatta dalla Formez sono stati ritenuti inidonei interrompendo quindi quella che sarebbe potuto essere il loro futuro lavorativo».

«A seguito di avvisi pubblici rivolti a soggetti pubblici e privati interessati ad avviare percorsi per la realizzazione di tirocini di inserimento sociale (Tis) rivolti a disoccupati ex percettori di mobilità in deroga, tutti i soggetti appartenenti a tale categoria sono stati inseriti in progetti Tis che devono avere come del resto i tirocinanti Mibac come diretta conseguenza la stabilizzazione» afferma Billari.

«Ad oggi abbiamo visto proroghe su proroghe. Oltre 400 enti interessati ma senza le garanzie che questa categoria di lavoratori merita nonostante le competenze acquisite nel tempo »  prosegue Biliari.

«Consentire un percorso lineare»

«Mi sono fatto carico, conclude il Consigliere Regionale, di approfondire in Consiglio Regionale questa situazione e verificare la possibilità di depositare una proposta con tanto di copertura economica che possa consentire un percorso lineare che superi il precariato e dia merito alle competenze acquisite».

«Ritengo utile –  prosegue il consigliere regionale –  interfacciarsi anche con il livello nazionale. Per potenziare il DL 44/2023 e rafforzare la pianta organica della PA, allo stesso tempo serve dare stabilità e garanzie ai tirocinanti Mibac con un impegno diretto del Presidente della Regione a dare certezze ai tirocinanti».

«Oggi più che mai la sfida per una regione normale è tutelare il lavoro in tutte le sue forme. Su questo la necessità è quella di superare le barriere ideologiche e difendere un diritto che spesso sembra essere un privilegio» conclude il consigliere regionale.


 

Articoli correlati

top