martedì,Febbraio 27 2024

Gioia Tauro, Schiavone: «Recuperare le linee ferroviarie che attraversano le città»

L'intervento del candidato a sindaco a seguito della proposta di trasformazione del vecchio tracciato taurense in pista ciclabile

Gioia Tauro, Schiavone: «Recuperare le linee ferroviarie che attraversano le città»

«Il mondo chiede mobilità e noi in controtendenza progettiamo di dismettere e smantellare una rete ferroviaria? Ma di cosa parliamo?» È quanto afferma il candidato a sindaco Gioia Tauro, Rosario Schiavone, intervenendo in materia di riutilizzo delle linee taurensi

«Oggi una pista ciclabile nella piana servirebbe solo da e verso la tendopoli, dove le strade sono attraversate da centinaia di immigrati che vanno a lavorare nei campi in bicicletta. 

Con l’avvento delle mini auto elettriche le nostre strade provinciali sono state prese d’assalto da questi veicoli lenti e spesso guidati da ragazzini e i tempi di percorrenza si sono triplicati. 

Gioia – Palmi con un trenino moderno, elettrico, si potrebbe percorrere in pochissimi minuti, alleggerendo notevolmente il traffico stradale a tutto vantaggio della qualità di vita dell’intera comunità. 

Gioia – Palmi è solo un esempio, quello più evidente ma anche quello più riduttivo, il patrimonio della rete ferroviaria è molto più esteso e il suo potenziale enorme. 

Poi Gioia Tauro ha un interesse urbano, non solo extraurbano, le linee attraversano il tessuto cittadino ed è impensabile continuare a lasciarle all’abbandono. 

Non si diventa olandesi in una settimana ma soprattutto gli olandesi prima di mettersi in bicicletta hanno fatto scuola in mobilità, logistica ed intermodalità.

Indubbiamente andrebbero ripensate e calibrate secondo le esigenze attuali, certo è, e lo dico da figlio di dipendente, che nessuno ha mai creduto nel valore di servizio pubblico. 

Mentre la Regione ha sempre investito tra Cosenza e Catanzaro, qui le calabro-lucane sono servite solo come carrozzone. 

E comunque, oggi molte città cominciano a sperimentare il trasporto pubblico gratuito, svincolandolo dal paradigma classico del rapporto costi-ricavi, puntando ad un beneficio/guadagno a lungo termine basato su altri parametri non esclusivamente economici ma che tengono conto della qualità e dello stile di vita». Così conclude il candidato a sindaco Gioia Tauro, Rosario Schiavone,

Articoli correlati

top