mercoledì,Febbraio 21 2024

Rinnovo concessioni balneari, Nucera: «In prima linea per tutelare gli imprenditoricalabresi»

Il presidente regionale: «C’è spazio in abbondanza per chiunque voglia venire a investire, aprendo nuovi stabilimenti»

Rinnovo concessioni balneari, Nucera: «In prima linea per tutelare gli imprenditoricalabresi»

Importante riunione a Siderno tra Assobalneari Italia (aderente a Federturismo Confindustria) e gli imprenditori balneari calabresi per fare il punto sulla questione riguardo le delicata tematica del rinnovo. Il presidente Nazionale Fabrizio Licordari accompagnato dal Presidente regionale Giuseppe Nucera ha illustrato ai propri colleghi il lavoro svolto dall’associazione nel corso di questi ultimi mesi a seguito degli importanti sviluppi provocati dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea, il massimo organismo della giustizia amministrativa europea, il 20 aprile 2023.

Il presidente di Assobalneari Italia Licordari, in occasione della sua proficua visita in Calabria ha avuto modo di incontrare anche il Governatore Occhiuto che ha espresso vicinanza da parte della sua amministrazione agli imprenditori del turismo balneare. Impegno costante e determinato quello messo in campo da Assobalneari Calabria in questi anni, grazie al lavoro del presidente regionale Giuseppe Nucera su indirizzo del presidente nazionale Fabrizio Licordari.

«L’importanza di Assobalneari in Calabria è testimoniata plasticamente dal numero di imprenditori che fanno parte della nostra associazione, che si è contraddistinta per le numerose iniziative intraprese. Sin dall’inizio -evidenzia il presidente Nucera- siamo riusciti ad individuare la strada ideale per salvaguardare gli interessi degli imprenditori calabresi del settore balneare, interessi che vengono incredibilmente e ingiustamente messi in discussione dai poteri forti e delle lobby di Bruxelles».

«In Calabria, con i nostri 800 chilometri di costa, c’è spazio in abbondanza per chiunque voglia venire a investire, aprendo nuovi stabilimenti balneari. E’ mortificante -prosegue Nucera- constatare la volontà di distruggere realtà create dal nulla da imprenditori che hanno avuto il coraggio di investire, creando imprese e occupazione. Gli stabilimenti balneari calabresi sono ostaggio dell’invidia e della gelosia dell’Unione Europea, tutto ciò è semplicemente inaccettabile».

«Un ringraziamento sentito e sincero -conclude il presidente regionale di Assobalneari Nucera- va al presidente nazionale Fabrizio Licordari, che si è battuto e continua a battersi con tenacia (come in occasione del tavolo sulla mappatura delle coste), con la volontà di trovare finalmente una soluzione positiva per il nostro settore».

top