La Medicoop S. Agata dona alla chirurgia pediatrica un monitor multiparametrico e non solo

Il Natale è ormai alle porte ma per i medici della cooperativa la solidarietà non ha una data. Donate varie attrezzature mediche alla chirurgia pediatrica del policlinico di Reggio
Il Natale è ormai alle porte ma per i medici della cooperativa la solidarietà non ha una data. Donate varie attrezzature mediche alla chirurgia pediatrica del policlinico di Reggio

Il Natale è ormai alle porte ma per i medici della cooperativa Medicoop S. Agata di Reggio Calabria, la solidarietà non ha una data. Proprio per questo un importante gesto è stato fatto ieri mattina. Un pensiero tutto rivolto ai piccoli pazienti del Policlinico di Reggio Calabria.

«Bellissimo incontro ieri al policlinico di Reggio Calabria – spiega il presidente della cooperativa Giuseppe Galletta – La Medicoop S.Agata ha donato un monitor multiparametrico e varie attrezzature mediche alla chirurgia pediatrica del policlinico di Reggio. Presenti i colleghi Franco Catalano, Quinto Campolo, Francesco Biasi e Mimmo Labate e Giuseppe Raffa. Complimenti al collega Mariano Barbalace, responsabile del centro di chirurgia pediatrica, ottimo reparto con professionisti seri e soprattutto dotati con un alto senso di altruismo e umanità».

Un gesto di profonda umanità che caratterizza l’operato della cooperativa di medici nata per essere un punto di riferimento e supporto per i pazienti reggini. L’ennesima dimostrazione che fare bene si può con piccoli ma grandi gesti di umanità e attenzione, soprattutto, vero i pazienti più piccoli.

«Ieri mattina, insieme ai colleghi della Medicoop S. Agata, ho consegnato al primario del reparto di chirurgia pediatrica del policlinico Madonna della Consolazione, dottor Mariano Barbalace, un monitor multi funzione – ha spiegato Giuseppe Raffa – Durante l’iniziativa non è mancata occasione per rendere merito all’intero staff medico sanitario, considerato oggi eccellenza indiscussa della sanità Reggina. Al collega Mariano Barbalace e a tutti i suoi collaboratori esprimo sentimenti di gratitudine per l’encomiabile impegno profuso al servizio dei nostri piccoli pazienti».