domenica,Giugno 20 2021

Vittime della violenza di genere, al via il corso di formazione della Fondazione Bucciarelli

La presidente Suriano: «L'obiettivo è formare figure qualificate con nuove competenze nell'approccio con la parte assistita»

Vittime della violenza di genere, al via il corso di formazione della Fondazione Bucciarelli

di Ric Trip

Tutela delle vittime della violenza di genere. Questo il tema centrale del corso di formazione professionale per assistenza legale, psicologica, socio assistenziale ed interculturale organizzato dalla Fondazione Aiga Tommaso Bucciarelli in partenza il 26 febbraio sulla piattaforma Zoom.

La Fondazione è da sempre attenta ai principali temi dell’attività professionale quotidiana, e alla formazione sulla tutela dei diritti umani, per creare un sapere altamente professionalizzante, una cassetta degli attrezzi per i giuristi e per dare voce ai diritti e al diritto, mai scevra della naturale umanità che la professione dell’avvocato reca con sè.

E il corso di alta formazione dedicato alla tutela delle vittime di violenza di genere, in partenza tra qualche giorno,  rappresenta un unicum nel panorama della formazione italiana, che mira a formare compiutamente gli operatori del diritto sui profili di assistenza legale, psicologica, socio assistenziale e culturale, relativi al fenomeno.

L’idea è quella di creare una rete strutturata, sul territorio nazionale, di professioniste e professionisti esperti in materia, che conoscano anche i principali strumenti giuridici e dinamiche di tutela, e misure, le risorse, i fondi per il sostegno economico delle vittime, quali ad esempio i bandi europei o regionali, il gratuito patrocinio, il reddito di libertà, e così via dicendo.

«Sono convinta – dice Giovanna Suriano, presidente della Fondazione Aiga Tommaso Bucciarelli –  che, da giovani giuristi, debba partire da noi un segnale, tra gli altri, di cambiamento educativo, culturale, giuridico e sociale, investendo in primis sulla formazione, per dare una corretta lettura del fenomeno della violenza di genere. Il nostro corso è dedicato, idealmente, a tutte le vittime di violenza di cui quotidianamente abbiamo notizia. La sua finalità – prosegue Suriano – del corso è quella di formare figure qualificate, attraverso l’acquisizione di nuove competenze nell’approccio con la parte assistita, e di far comprendere l’importanza di creare una rete qualificata e strutturata di professionisti che possa supportare la vittima di violenza, in maniera organica e che tenga conto di tutte le sfaccettature. Investire sulla formazione in questo campo significa dare una lettura diversa della violenza di genere».

Il corso si avvarrà del contributo dei  coordinatori dei dipartimenti della Fondazione che sono Davide Barberi per l’Europrogettazione e Romina Lanza, per il dipartimento Famiglia e minori.

Il programma del corso

Il corso sarà suddiviso in 6 moduli:

– Modulo I il 26 e 27 febbraio: “La tutela della donna contro le discriminazioni nella storia, nella legislazione e nell’informazione”; docenti: Dott.ssa M. Cavallo, Avv. V. Giorgianni, Avv. C. Cerai, Dott.ssa V. Grazioso

Modulo II il 12 e 13 marzo: “Gli strumenti di tutela in ambito penale, civile e amministrativo: indicazioni pratiche e possibili soluzioni alle problematiche emerse”; docenti: Avv. S. Ascari, Dott.ssa M. Mineccia, Avv. L. Zanata, Dott.ssa L. Gambino

– Modulo III il 26 e 27 marzo, “Il ruolo delle forze dell’ordine, dei centri antiviolenza e degli operatori sanitari nelle tutela delle vittime di violenza di genere ed il fenomeno delle denunce strumentali”; docenti: Comandante C. Meo, Dott.ssa M. Mineccia, Avv. M. c. Tringali, Prof.ssa C. Napolitano

– Modulo IV il 9 e 10 aprile “Gli effetti fisici, psicologici, psichiatrici e patologici della violenza subita e di quella assistita”; docenti: Dott. C. Didino, Dott. M. Sangiovanni, Dott.ssa S. Gino, Avv. M. Bonsignore

– Modulo V il 16 aprile “I procedimenti di potestate e il ruolo del servizio sociale e dei mediatori culturali”; docenti: Dott.ssa M. F. Pricoco, Dott.ssa T. Salsa Chitra Virunchipuram Sridharan

– Modulo VI il 17 aprile “La tutela delle vittime all’estero. Confronto con l’esperienza inglese”; docenti: F. Vitiello, Barrister, Avv. L. Carpentieri; “Le misure di sostegno economico sociali per le vittime di violenza – workshop”; docenti: Avv. D. Barberi , Avv. R. Lanza.

top