mercoledì,Ottobre 20 2021

“Scilla Jazz Festival”, grande successo per l’apertura della quinta edizione

Dopo il Michele Biondi Trio, per il primo degli eventi collaterali del festival, arriva Vincenzo Tropepe per il concerto blues di domani

“Scilla Jazz Festival”, grande successo per l’apertura della quinta edizione

Ha aperto con la musica di Michele Biondi Trio, la quinta edizione dello “Scilla Jazz Festival”. La performance e la verve del gruppo ha entusiasmato il pubblico di piazza San Rocco con la trascinante personalità del cantante e songwriter, il ritmo incalzante della batteria di Edoardo Vannozzi e l’esperienza di Marco Bachi, storico batterista della Bandabardò. Un viaggio emozionante tra la musica del Mississippi, che si snoda tra le note del country blues, che ha regalato agli spettatori brani come “No friends” per coloro che credono di non avere amici o “Joy” che nella costante contraddizione del blues ci invita a godere in pieno delle gioie della vita.

La band ha proposto per il festival anche alcuni brani inediti e ha chiuso la serata con l’entusiasmo del blues vestito da rock and roll, che ha lasciato il pubblico entusiasta e pronto per il prossimo evento. Si continua con il blues, che domani, alle 22.30, sarà portato sul palco da Vincenzo Tropepe, che condurrà nel suo “My Own Journey”, un’esplorazione nella musica a ritroso nel tempo sino alle origini del blues e nei grandi eventi che hanno punteggiato la storia americana del secolo scorso.

Questo grande viaggio, ricco di suggestioni tradotte in musica, poesia, aneddoti e altre storie sarà una tortuosa avventura tra il Grand Canyon e la Carolina del Nord, un percorso intrigante che narrerà di una terra piena di contraddizioni ma allo stesso tempo meravigliosa, varia e perché no, anche fantastica. Il Blues man più blues della Calabria approda allo SJF. Seguirà una collaborazione tra SJF e il Derive Festival, con Carmine Torchia & Ettore Castagna, che suoneranno con chitarre e strumenti etnici popolari, portando il cantautorato italiano, ancora una volta in piazza San Rocco, giovedì, alle 22.30.

top