giovedì,Dicembre 2 2021

Sbarca a Bagnara la campagna itinerante “Vi. Vo. – Vicinati volontari”

A partire da oggi una serie di eventi di animazione. «Vogliamo avvicinare la popolazione con un solo obiettivo, coinvolgere, stimolare e sensibilizzare a donare il proprio tempo»

Sbarca a Bagnara la campagna itinerante “Vi. Vo. – Vicinati volontari”

La campagna itinerante costellata di eventi di animazione territoriale in seno al progetto “VI.VO. – Vicinati volontari”, sostenuto dalla Fondazione “Con il Sud”, capofila l’Istituto per la Famiglia, sez. 55 di Condofuri, si sposta sulla fascia tirrenica e approda a Bagnara, che accoglie con entusiasmo l’iniziativa dei volontari ispirati dallo slogan del progetto “Illumina la tua vita, diventa volontario”.

Il primo dei tre eventi, quello di oggi, sarà ospitato in via Marinella di Bagnara, in piazza Gramsci, dalle 10 alle 12. Il presidente Vittoria Careri, della cooperativa sociale Vitasì, responsabile del management del progetto riferisce: «Vogliamo avvicinare la popolazione con un solo obiettivo, coinvolgere, stimolare e sensibilizzare a donare il proprio tempo, la propria professionalità, i beni inutilizzati per contribuire ad una catena di solidarietà con il vicinato».

«A Bagnara Calabra ancora molto sentita è l’importanza del Vicinato, a cui esprimere bisogni che incontrano non solo una effimera compassione, ma azioni di sostegno e supporto nei bisogni quotidiani. Questi valori non devono andare perduti e l’azione, se opportunamente coordinata può raggiungere notevoli effetti moltiplicatori», così spiega la responsabile del progetto Caterina Minutolo, nata e cresciuta nel territorio e lieta di trasferire iniziative esemplari nella propria terra d’origine.

A curare l’organizzazione tecnica degli eventi l’associazione “Calabria dietro le quinte Aps”. Il responsabile Giuseppe Mazzacuva ricorda che altri due sono gli eventi previsti sul territorio di Bagnara Calabra: l’11 settembre, in c.da Marinella e il 25 settembre, a Bagnara centro, con gli eventi di piazza. «Auspichiamo una risposta del territorio attenta e partecipata – ha spiegato – e siamo certi che il cuore del popolo bagnarese esprimerà al meglio il proprio calore nei confronti dell’iniziativa».

top