martedì,Settembre 28 2021

Molochio, il “Be rock” si tinge di beneficenza: il ricavato servirà per la riforestazione

Gli organizzatori hanno deciso di devolvere i proventi della manifestazione al Parco nazionale d’Aspromonte. Il plauso dell’Amministrazione comunale

Molochio, il “Be rock” si tinge di beneficenza: il ricavato servirà per la riforestazione

Si rinnova a Molochio l’appuntamento con il “Be rock music fest”, la manifestazione musicale che da diversi anni dà voce alle migliori band emergenti, e lo fa con un importante novità. L’edizione di quest’anno infatti, ha anche uno scopo benefico: tutto il ricavato sarà devoluto al Parco nazionale dell’Aspromonte per la riforestazione delle aree colpite dagli incendi che in questi mesi estivi hanno flagellato il patrimonio boschivo dell’intera provincia reggina.

L’evento, organizzato in collaborazione con il comune di Molochio e l’associazione Quadrifoglio, si terrà questa sera, al Villaggio Trepitò. «Siamo orgogliosi della scelta fatta dai giovani organizzatori di questa ormai classica manifestazione musicale molochiese – il comento dell’Amministrazione comunale, alla notizia che il ricavato verrà devoluto in beneficenza -. La scelta di svolgere la kermesse canora al “Belvedere la Catorella” (in pieno Parco nazionale D’Aspromonte) dimostrava la loro sensibilità ambientale. Scegliere poi di devolvere il ricavato per la riforestazione necessaria dopo l’infamia degli incendi, dimostra senso di appartenenza, coraggio e una scelta decisa che va in una direzione precisa: “non ci si piega e non ci si arrende davanti alla viltà, ma ci si organizza per essere superiori”. Grazie mille ragazzi».

L’evento è ormai un must dell’estate molochiese, che ogni anno registra un notevole flusso di persone e che ha visto passare dal suo palco giovani cantanti esordienti divenuti ormai volti noti del panorama musicale, come Gio Evan.

top