lunedì,Agosto 15 2022

A Reggio l’evento promosso dal Lions “Mediterraneo per il futuro dei giovani”

L’appuntamento è per sabato 4 dicembre, alle 9.30, nella Sala Convegni di Confindustria

A Reggio l’evento promosso dal Lions “Mediterraneo per il futuro dei giovani”

Nell’ambito dell’attività di servizio espletata dal Distretto 108 Ya del Lions Club International e con precipuo riferimento alla programmazione annuale dei progetti volti al soddisfacimento dei bisogni della comunità, il Comitato Distrettuale Infrastrutture per una mobilità sostenibile, ha organizzato l’evento di tipo conoscitivo “Mediterraneo per il futuro dei giovani. Tutela ambientale e lavoro sostenibile per le prossime generazioni. Infrastrutture e logistica per lo sviluppo sostenibile euromediterraneo”, allo scopo di sensibilizzare i club service aderenti al progetto nonché le istituzioni locali, regionali e centrali, le associazioni professionali e di categoria sulle tematiche in questione, con la finalità di raggiungere due obiettivi.

Innanzitutto, valorizzare la comune identità culturale mediterranea, per ricostruire un ponte tra l’Europa mediterranea ed i Paesi terzi mediterranei, attraverso le cd. autostrade del mare, a sostegno dello sviluppo sostenibile; e sostenere in questo quadro lo sviluppo del Mezzogiorno, puntando all’inclusione dei giovani professionals nel settore delle imprese, in coerenza con le missioni individuate nel PNRR italiano, varato dal Governo ed approvato dalla Commissione Europea, anche al fine di scongiurare l’emigrazione lavorativa.

L’opera dei Lions, dunque, mira a stimolare e supportare l’azione degli Enti preposti allo sviluppo del Mediterraneo, sia con riferimento agli investimenti della rete infrastrutturale e all’intermodalità e logistica integrata finalizzati, nel rispetto e tutela dell’ambiente, alla crescita del lavoro sostenibile nell’intera area euromediterranea, sia con riferimento alle infrastrutture sociali, alle attività volte all’inclusione sociale e all’annullamento delle diseguaglianze, non trascurando la cultura e il turismo entrambi fonte di sviluppo e di rilancio dei territori in chiave promozionale ed identitaria.

Nello specifico dell’intera Area dello Stretto di Messina, il confronto tra il Lions e le istituzioni non può prescindere dal valutare le forme di turismo di prossimità, religioso ed esperienziale, integrate con la mobilità sostenibile, senza trascurare l’importanza del ponte sullo Stretto e il rilancio dell’aeroporto dello Stretto, così come non va sottaciuta l’importanza strategica dell’intera area portuale di Gioia Tauro per l’intero territorio nazionale ed europeo e ai vantaggi che potranno derivare dall’istituzione della Zona Economica Speciale (ZES).

Per come riferito dal Presidente del Comitato distrettuale Avv. Ettore Tigani, queste saranno le tematiche trattate nel corso dell’evento, che si terrà nella Sala Convegni di Confindustria di Reggio Calabria, sabato 4 dicembre, alle ore 9.30, con l’intervento dei relatori l’Ing. Mario Mega, Presidente dell’Autorità di Sistema portuale dello Stretto, la Prof.ssa Francesca Moraci, docente di urbanistica all’Università Mediterranea di Reggio Calabria e il Dr. Claudio Ricci, Amministratore Delegato dell’Interporto Campano, nonché del Presidente di Confindustria Calabria, Ing. Domenico Vecchio, del Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, On. Filippo Mancuso, del Presidente della Fondazione Mediterranea, Dr. Enzo Vitale, del Coordinatore del Forum permanente, Prof. Salvatore Napolitano, della Senatrice Silvia Vono, Vice Presidente Commissione permanente Infrastrutture e lavori pubblici, della Dr.ssa Giusy Princi, Vice Presidente della Giunta regionale della Calabria, e dei rappresentanti della governance del Distretto Lions e Leo, Giuseppe Strangio, Andrea Commisso, Massimo Serranò, Paolo Battaglia, Franco Scarpino e Francesco Accarino.

top