domenica,Agosto 14 2022

Taurianova, si rinnova l’appuntamento con l’arte presepiale napoletana

Per il sesto anno consecutivo, l’associazione “Gli amici del palco” ha allestito l’ormai tradizionale mostra dei presepi napoletani, mentre a causa del Covid è stato rinviato il concorso “Presepi nei vicoli”

Taurianova, si rinnova l’appuntamento con l’arte presepiale napoletana

Si rinnova a Taurianova l’appuntamento con l’arte presepiale napoletana. Per il sesto anno consecutivo, l’associazione “Amici del Palco”, presieduta da Giacomo Carioti, grazie alla collaborazione con l’Associazione dei maestri presepiali, cui fa capo Raffaele Ferrante, ha allestito anche quest’anno, all’interno della Chiesa del Rosario, la suggestiva “Mostra artistici presepi napoletani”, che potrà essere ammirata fino al 6 gennaio, muniti di “Green pass” e mascherina. La mostra, inaugurata nel giorno dell’Immacolata, vanta manufatti unici, cha racchiudono storia, tradizione, cultura e religiosità, propria dei presepi cortesi, nati in ambiente laico agli inizi del XVIII secolo.

Il sacro evento della nascita di Cristo usciva dalle Chiese per entrare nelle case dell’aristocrazia e nella metà del 1700 visse il periodo di massimo splendore. I grandi allestimenti presepiali si basavano su un impianto compositivo che, dalla scena principale della nascita di Gesù, si sviluppava poi in paesaggi di ogni genere che si alternavano a scene di vita quotidiana. Il fine era quello di stupire l’osservatore esaltando eventi, mode e tendenze del Regno di Napoli. Il presepe napoletano del ‘700 assume così un’importanza rilevante, riproducendo personaggi e avvenimenti culturali legati alla tradizione, mescolati al profondo sentimento religioso del popolo napoletano.

A Taurianova è possibile ammirare, ormai da sei anni, la qualità artistica dei maestri presepiali napoletani. L’unico stop, si è registrato l’anno scorso, quando per via della pandemia, anziché di presenza, la quinta edizione si è tenuta on line. Per non rinunciare alla tradizione infatti, i presepi in quell’occasione furono esposti in una vetrina virtuale. La mostra sarà accessibile nei giorni 23, 25 e 26 dicembre e 1, 2 e 6 gennaio, a partire dalle 17. Gli “Amici del palco” anche quest’anno avevano pensato di unire alla tradizione napoletana, la vena artistica di quanti costruiscono presepi per passione, indicendo la sesta edizione del concorso “Presepi nei vicoli”, aperto appunto a quanti si dilettano nell’arte presepiale per hobby.

Ma per via dell’incedere dei contagi, hanno deciso di rinviare per il momento l’apertura, che era prevista per lo scorso 19 dicembre. Generalmente, le opere di questi “artisti” venivano esposte nelle vie Barone, Drago, Due Fontane, vicolo Corto, vico Longo, via e vico Due Franchi e piazza Garibaldi del centro storico, dove veniva allestito un percorso pedonale per consentire ai visitatori di ammirare i vari presepi in concorso e votare il loro preferito, che veniva poi premiato con una targa ricordo. Spettava invece, ad una giuria tecnica, decretare i tre presepi più belli. Quest’anno i premi sarebbero stati in denaro (300 euro per il primo posto, 200 per il secondo e 100 per il terzo), ma per il momento si è deciso di rinviare il tutto a data da destinarsi.

top