martedì,Giugno 25 2024

Taurianova, il Concorso dei Madonnari si appresta a diventare evento a carattere regionale

Approvata dalla terza commissione Sanità, Attività sociali, Culturali e Formative della Regione la proposta di legge presentata dal consigliere regionale Arruzzolo. Ora il provvedimento passerà all'esame del Consiglio per il via libera definitivo

Taurianova, il Concorso dei Madonnari si appresta a diventare evento a carattere regionale

Giovedì, nell’aula commissioni del Consiglio regionale della Calabria, la Terza Commissione – Sanità, Attività sociali, Culturali e Formative della Regione ha approvato all’unanimità la proposta di legge “Riconoscimento del Concorso internazionale dei Madonnari “Città di Taurianova” presentata dal consigliere regionale Giovanni Arruzzolo. Il testo finale, approvato dalla Terza Commissione, presieduta dal consigliere Michele Comito, è stato anche oggetto di verifiche e di studio da parte dell’Amministrazione comunale di Taurianova, presente con il vicesindaco Nino Caridi e l’assessore alla Cultura Maria Fedele.

«La proposta di legge intende promuovere il “Concorso internazionale dei Madonnari”, riconoscendo lo stesso quale evento a carattere regionale – ha spiegato il consigliere regionale Arruzzolo ricordando che – recentemente il Concorso ha ottenuto, da parte della Regione Calabria, il riconoscimento e l’inserimento tra gli “Interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria, annualità evento storicizzato di rilievo regionale”, giusto D.D. Regione CALABRIA, n. 7801 del 24 luglio 2020 (a valere sul P.A.C. 2014/2020 Ob. Sp. 6.7.1, Azione 1)».

Soddisfatto il presidente dell’associazione Amici del Palco Giacomo Carioti, che ha illustrato alla Commissione la storia e le attività dell’associazione, ma soprattutto quanto il Concorso negli anni sia cresciuto sempre più, anche come espressione delle «radici cristiane» e della «devozione mariana», fortemente presenti a Taurianova e nel territorio calabrese, portando un’affluenza di migliaia di visitatori, attratti dal fascino di un’arte povera che affonda le sue radici nella cultura del cattolicesimo popolare. Sulla stessa linea anche l’assessore alla Cultura Maria Fedele che dopo aver ringraziato il consigliere Giovanni Arruzzolo per la proposta di legge e tutta la commissione per l’attenzione prestata, ha sottolineato quanto il Concorso dia particolarmente lustro alla città di Taurianova e «non solo è cresciuto negli anni, ma ha aiutato a crescere tutta la comunità intera».

Presente anche Cosimo Caridi, dirigente del dipartimento Turismo, Marketing territoriale e Mobilità, che ha espresso un parere favorevole, come è anche intervenuta la consigliera Amalia Bruni annunciando il suo voto favorevole. La proposta di legge che all’art. 1 decreta che «La Regione Calabria, al fine di promuovere le attività turistiche e culturali del territorio regionale, riconosce quale evento a carattere regionale, il “Concorso internazionale dei Madonnari Città di Taurianova”, ideato e già organizzato dall’associazione di promozione socio-culturale Amici del Palco» e stabilisce che è «da tenersi ogni anno, nel mese di agosto, prima decade» mira ovviamente anche a garantire e tutelare il recupero dell’identità e della memoria attraverso l’arte e impegna la Giunta ed il Consiglio Regionale anche a promuovere e sostenere la organizzazione e realizzazione dell’evento. 

Importante il sostegno del vicesindaco di Taurianova Nino Caridi che ha dichiarato quanto questo provvedimento consentirà a dare un’immagine positiva e nuova di Taurianova e di tutta la Calabria, realizzando efficaci azioni di promozione culturale, sociale e turistiche del territorio. Un grande traguardo quindi per il “Concorso Internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova” che in pochi anni si allinea agli storici concorsi nazionali di Curtatone (MN) e Nocera Inferiore (SA). E infatti la settima edizione in programma dal 5 all’8 agosto 2022, con la direzione artistica del maestro madonnaro Gennaro Troia, vedrà la presenza di 50 madonnari provenienti da ogni parte del mondo per un percorso artistico di 700 metri che unirà simbolicamente due parrocchie di Taurianova in cui si venera Maria, protettrice, nonché regina e patrona della Città. Ora il provvedimento passerà all’esame del Consiglio per il via libera definitivo. 

top