«Crediti dall’Asp per 770 mila euro». La Chimera a rischio fallimento

La comunità terapeutica di Camini sull'orlo del baratro. La proprietà punta il dito contro i commissari prefettizi
La comunità terapeutica di Camini sull'orlo del baratro. La proprietà punta il dito contro i commissari prefettizi

Un credito dall’Asp pari a circa 770 mila euro per prestazioni sanitarie rese da agosto 2018 a ottobre 2019. E’ quello che vanta la cooperativa sociale “La Chimera” di Camini, residenza psichiatrica privata convenzionata con l’azienda sanitaria reggina. «Nonostante il sollecito del commissario Cotticelli per il piano dei rientri dei disavanzi della sanità calabrese, affinché la mia cooperativa venisse immediatamente liquidata  – sostiene la rappresentante legale Maria Dichiera – ad oggi nulla da parte dei Commissari Prefettizi dell’Asp di Reggio Calabria è stato fatto».

Quindi un ultimatum: «Se nell’arco di 10 giorni dal ricevimento della presente non verranno liquidate le spettanze dovute, sarò costretta mio malgrado a scrivere alla Corte dei Conti, al Ministro Speranza ed al Ministro di Grazia e Giustizia». Dichiera chiede che venga fatta luce sul non operato dei commissari prefettizi, sul mancato pagamento delle fatture emesse, sulle responsabilità di chi dovrà pagare in futuro tutti gli interessi che chiederò all’Asp di Reggio Calabria per il fallimento della mia cooperativa».