Coronavirus, a Montebello il professore di Harvard dona 600 mascherine

La generosità non conosce confini. Cosi il professor Sergi dagli Stati Uniti pensa alla sua terra donando un cospicuo quantitativo di dispositivi di protezione individuali e altrettanti già donati all’Ospedale di Melito Porto Salvo
La generosità non conosce confini. Cosi il professor Sergi dagli Stati Uniti pensa alla sua terra donando un cospicuo quantitativo di dispositivi di protezione individuali e altrettanti già donati all’Ospedale di Melito Porto Salvo
Il municipio di Montebello Jonico

«In questo particolare momento, in cui a tutti i livelli ci siamo ritrovati a far fronte ad una situazione emergenziale, che nostro malgrado ci ha colti di sorpresa, i principi della solidarietà sociale e dell’unità sono fondamentali nella dura lotta che purtroppo ancora dobbiamo continuare a sostenere, per riuscire a vincere il Coronavirus.

Sono tempi duri e non lo si può negare , eppure in questa emergenza da Covid 19, qualunque piccolo gesto semplice e non scontato ci aiuta a ritrovare la speranza. Enell’ottica della solidarietà sociale, infatti sono sempre più numerose le iniziative da parte delle associazioni e dei privati cittadini a favore delle famiglie bisognose, affinchè nessuno venga lasciato solo in questa emergenza».

A renderlo noto è la Consigliera Comunale di Montebello Jonico Maria Foti.

«Anche un professionista montebellese, il prof. Bruno SERGI, docente dell’Università di Harvard (Stati Uniti d’America) ha dimostrato grande sensibilità donando un cospicuo quantitativo di dispositivi di protezione individuali (circa 600), e altrettanti già donati all’Ospedale di Melito Porto Salvo, con la collaborazione della Consigliera Maria Foti, alla quale numerosi cittadini avevano manifestato le difficoltà di reperire le mascherine.

Un gesto che dimostra la nobiltà d’animo del prof. Bruno Sergi, che mantiene un legame profondo con la comunità montebellese. Le mascherine saranno distribuite ai cittadini che ne avranno necessità e che potranno ritirarle, a decorrere dai primi giorni di aprile, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, presso la Biblioteca della delegazione di Saline Ioniche, ex sede COC ( Centro Operativo Comunale)».