A Gioia Tauro nuova rete elettrica Un finanziamento di 98 mila euro

L’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Romeo festeggia la consegna dei lavori di efficientamento infrastrutturale della rete elettrica
L’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Romeo festeggia la consegna dei lavori di efficientamento infrastrutturale della rete elettrica
Comune di Gioia Tauro

L’assessore ai lavori pubblici del comune di Gioia Tauro Giuseppe Romeo festeggia la consegna dei lavori di efficientamento infrastrutturale della rete elettrica, dell’impianto di pubblica illuminazione per un affidamento complessivo dei lavori per un importo di € 98.906,80.

«Grazie al contributo dedicato dal Ministero dello Sviluppo Economico legge 30 aprile 2019, n. 34, recante “misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 100 del 30 aprile 2019 e in vigore dal 1° maggio 2019, verranno cambiate n. 230 lampade da “vapori di sodio a LED” e la sostituzione di n. 2 quadri elettrici fatiscenti.

L’Amministrazione Comunale, nel prendere atto dello stato di conservazione non ottimale in cui versano attualmente gli impianti, ha previsto di realizzare l’intervento sulla pubblica illuminazione su parte del territorio comunale. Plauso all’ufficio tecnico che in tempi ristretti si è adoperato per ottenere il finanziamento.  

L’ intervento consentirà di raggiungere un livello di efficienza energetica tale da contenere i consumi di corrente, ammodernando l’impianto con l’installazione di apparecchiature più efficienti e performanti dal punto di vista della gestione e del consumo energetico, con una riduzione di consumi in bolletta del 80%.

Le strade interessate sono: Via Fosso mastro, la Trasversale che congiunge la SP1 alla Strada Provinciale per Rizziconi, Via Madame Curie, Piazzale Campo Polivalente e le zone di verde attrezzato lungo il Viale Don Strurzo.

L’assessorato ed il sindaco Alessio sono orgogliosi di questo traguardo che segna l’inizio di un nuovo percorso mirato a rendere una città moderna ed autosufficiente, che sia in grado di avere rispetto e sostenibilità energetica ed ambientale.

La programmazione triennale delle opere pubbliche avrà come tema conduttore la realizzazione di una citta “smart” che sappia coniugare innovazioni tecnologiche, alle esigenze cittadine per facilitare e migliorare la qualità di vita della popolazione, con un occhio attento ai risparmi economici da impiegare all’aumento dei servizi ai cittadini».