domenica,Novembre 29 2020

«A Bagnara siamo senza scuole». Adone Pistolesi scrive al Miur

La lettera dell’esponente di Rinascita per Bagnara al senatore Auddini per segnalare lo stato delle scuole cittadine

«A Bagnara siamo senza scuole». Adone Pistolesi scrive al Miur

Una lettera indirizzata al senatore Giuseppe Auddino per segnalare lo stato delle scuole cittadine di Bagnara Calabra e al ministro della Pubblica Istruzione e alla Sottosegretaria Lucia Azzolina, e per chiedere una visita a Bagnara dei due esponenti del Governo Conte. A scriverla è Adone Pistolesi, consigliere comunale e capogruppo (lista civica) “Rinascita per Bagnara”.

«A Bagnara siamo praticamente senza scuole – spiega Pistolesi – con bambini e ragazzi sballottati in strutture di “fortuna” in costante situazione emergenziale. Il plesso scuola elementare “Vincenzo Morello” Centro, inagibile e chiuso; il plesso scuola media “Ugo Foscolo” Centro, inagibile e chiuso; il liceo scientifico “E. Fermi” da sempre in un palazzo storico (una casa), ma senza uscite di sicurezza e con tutte le classi con superfici fuori norma. Il nuovo liceo da edificare da quasi un decennio è presentato ad ogni appuntamento pre-elettorale dal centrodestra e dal centrosinistra. Un paese senza strutture scolastiche e senza istruzione è un paese senza futuro – conclude – Le colpe sono trasversali e condivise da una classe politica indegna che ha fallito ai propri compiti e doveri e che ha svenduto e tradito questo paese e la sua comunità (forse) per avere incarichi per amici e parenti e amici degli amici».