Tripodo (GD) punge il centrodestra: «Aeroporto? sciacallaggio politico»

Il segretario metropolitano dei Giovani Democratici all'attacco: «Il "Minniti" fondamentale per la città. La politica sia unisca per sostenerlo»
Il segretario metropolitano dei Giovani Democratici all'attacco: «Il "Minniti" fondamentale per la città. La politica sia unisca per sostenerlo»

«Stiamo entrando nel vivo della campagna elettorale e sembra una gara a chi la spara più grossa ora dopo ora giorno dopo giorno provando a cancellare i fatti che sono certi e riscontrabili». Lo ha affermato in una nota il segretario metropolitano dei Giovani Democratici di Reggio Calabria e vicepresidente del consiglio comunale di Calanna Katia Tripodo. «Siamo stati costretti ad assistere alle dichiarazioni roboanti del Centrodestra in merito al “Tito Minniti” che dopo averlo distrutto e mandato la Sogas in liquidazione ci fa pure la morale. Abbiamo visto il Presidente di Sacal organizzare una conferenza stampa per annunciare fondi nazionali che sembrava una convention di Forza Italia dove non è stato coinvolto né il sindaco della città né il governatore della Calabria che in quel ruolo lo ha nominato ed i cui risultati ancora ad oggi li stiamo attendendo. Siamo però sconcertati – prosegue Tripodo – dalle dichiarazioni di Giuseppe Nucera ex uomo forte di Confindustria quando dichiara che Comune e Città Metropolitana non hanno voluto acquistare le quote per entrare in Sacal. Perché continuare a raccontare queste frottole? – si chiede il segretario dei GD – Perché non raccontare la realtà dei fatti ovvero che Sacal non ha fornito agli enti locali nessun piano industriale e che gli ultimi tre bilanci non erano in attivo tanto da impedire visto il parere negativo da parte dei revisori dei conti l’ingresso in Sacal».

Per Tripodo «L’aeroporto è fondamentale e vitale per la nostra città Metropolitana. Per noi giovani è essenziale e cruciale punto di accesso ma fa male alla città vedere chi tenta una azione di sciacallaggio politico su una infrastruttura che dovrebbe unire la politica sulle iniziative da fare per sostenerlo».