martedì,Dicembre 1 2020

A Motta la minoranza vuole un Consiglio per la discarica

Il Gruppo Consiliare di Minoranza “Valore Comune” chiede che siano avviate tutte le attività giuridico-amministrative per esprimere ufficialmente la contrarietà all’ipotesi di riapertura della discarica

A Motta la minoranza vuole un Consiglio per la discarica

Il Gruppo Consiliare di Minoranza “Valore Comune” accoglie l’iniziativa di condivisione e partecipazione attiva con la cittadinanza e con le associazione del territorio proposta dal comitato spontaneo “Comunia”, ma in aggiunta chiede che siano avviate tutte le attività giuridico-amministrative per esprimere ufficialmente la contrarietà all’ipotesi di riapertura della discarica.

Così come è stato suggerito e deliberato il 27 luglio 2018 in Consiglio Comunale il dissenso unanime alla riapertura della discarica di Comunia, anche per questa nuova proposta che consiste in una Variante al Progetto iniziale che la Regione Calabria Assessorato all’Ambiente sta sottoponendo al Comune di Motta San Giovanni, il Gruppo Consiliare di Minoranza a cui apparteniamo, chiede con forza e convinzione al Consiglio Comunale di pronunciarsi in merito e pertanto in data 7 novembre u.s. a termini di Statuto Comunale vigente, art. 43 punto 3, ha chiesto al Presidente del Consiglio, al Sindaco ed al Segretario Comunale, la Convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario dove ci si possa determinare contro l’azione insistente della Regione Calabria, che non tenendo conto del ricorso al Consiglio di Stato avrebbe dovuto, quantomeno, attendere la sentenza, nel rispetto del Consiglio Comunale e dei Cittadini di Motta San Giovanni.