lunedì,Novembre 23 2020

Il sindaco Falcomatà: «I supereroi sono quei signori in divisa»

Le parole del primo cittadino a conclusione di una settimana segnata dal dolore per la perdita del vigile del fuoco reggino Nino Candido, morto in un’esplosione

Il sindaco Falcomatà: «I supereroi sono quei signori in divisa»

«Proverò a insegnare a Italo e Marco che i super eroi sono quei signori in divisa che vediamo tutti i giorni sulle nostre strade e che Sam il pompiere, il loro cartone preferito, esiste davvero».

Così, in un post dalla sua pagina ufficiale di Facebook, il sindaco Giuseppe Falcomatà, racconta una settimana difficile quella vissuta dalla città di Reggio, iniziata con la notizia della morte, insieme a due colleghi, di un giovane vigile del fuoco reggino, Nino Candido, ucciso da un’esplosione dolosa mentre era di servizio vicino Alessandria. Giorni difficili che hanno pesato sulle spalle del primo cittadino. «La vita continua – scrive – è stata una settimana intensa e difficile per la nostra città. Per me, emotivamente, forse la più dura di questi cinque anni. Rappresentare la città e i cittadini in questi momenti è un fardello che segna dentro, tanto più se si tratta di un amico». E poi aggiunge «E la fascia ieri pesava di più, carica del dolore di tutti i reggini, di tutti quelli che sono lontani dalla propria terra per lavoro, di una madre che sopravvive al figlio, di una morte che grida giustizia. Ogni altra parola è inutile. Ma la vita continua, e da domani (dobbiamo farlo) ritorneremo ai nostri ritmi, alla nostra quotidianità, un po’ più orgogliosi di essere reggini. Buona domenica Reggio».