lunedì,Novembre 23 2020

Locri, gli studenti scendono in piazza in difesa dell’ospedale

I giovani in corteo chiedono una sanità pubblica più efficiente e il diritto alla salute dei cittadini sancito dalla Costituzione

Locri, gli studenti scendono in piazza in difesa dell’ospedale

Dopo la politica anche il mondo della scuola scende in piazza a Locri in difesa della dell’ospedale. Stamane a sfilare lungo le strade della città di Zaleuco gli studenti delle scuole superiori, compatti nell’invocare una sanità pubblica più efficiente e il diritto alla salute dei cittadini sancito dalla Costituzione.

Il corteo partito da via Matteotti ha fatto capolinea nella centralissima piazza dei Martiri per un dibattito pubblico e una raccolta firme contro la chiusura del nosocomio locrese. A fianco ai ragazzi anche il sindaco Giovanni Calabrese. «Voi studenti rappresentate il futuro – ha espresso il sindaco locrese in una lettera aperta agli studenti – Ma senza un cambio di rotta, quel futuro che tutti vorremmo, non ci potrà essere. Mi sento uno di voi e spero tanto che il vostro impegno e la vostra manifestazione possano trasformarsi in un movimento pacifico che punti al riscatto e a una nuova Primavera per la Locride».