lunedì,Novembre 30 2020

Bagnara si veste di rosso non solo per l’allerta ma per dire no alla violenza sulle donne

Una presa di posizione forte che l'assessore Ruggiero, in sinergia con la commissione pari opportunità, voleva espandere con l'iniziativa prevista per domani "Run in Red - Io corro perché"

Bagnara si veste di rosso non solo per l’allerta ma per dire no alla violenza sulle donne

Bagnara si veste di rosso e non solo per l’allerta meteo. La volontà dell’assessore Silvana Ruggiero è chiaro: non dimenticare. Con questo obiettivo l’imponente Torre Ruggero e il Comune di Bagnara oggi si sono tinti di rosso. Un no a qualsiasi forma di violenza sulle donne, un tocco di rosso per ricordare tutte le donne assassinate e per svegliare le coscienze di quante, invece, non hanno il coraggio di denunciare il proprio aguzzino.

Torre Ruggero illuminata di rosso

Una presa di posizione forte che l’assessore Ruggiero, in sinergia con la commissione pari opportunità, voleva espandere con l’iniziativa prevista per domani “Run in Red – Io corro perché”. Una maratona per unire le donne in un’unica voce di speranza e di sorellanza. Una voce di denuncia contro tutti coloro che usano violenza sulle donne, un marcia in rossa per dire alle vittime che non sono sole. Purtroppo, a causa dell’allerta meteo che è stata prorogata anche per domani la manifestazione salterà.

La comunicazione è arrivata da poco sui social: «La commissione pari opportunità del Comune di Bagnara comunica che la manifestazione per dire no alla violenza sulle donne, la maratona “Run in Red” prevista per domani alle 16 a causa delle avverse condizioni metereologiche (domani è prevista allerta meteo arancione) verrà annullata. Chi ha già pagato la quota di partecipazione potrà ritirarla presso l’Hotel Vittoria. La commissione ringrazia comunque gli sponsor Ramondino e Ballon Party. L’apposizione della targa sulla panchina rossa avverrà nei prossimi giorni».