sabato,Novembre 28 2020

E Nucera cerca addetto stampa che sappia scrivere…e cucinare

L’ex presidente di Confindustria di Reggio Giuseppe Nucera, in corsa per la Regione, sta selezionando un collaboratore tuttofare e ha inviato in piena notte un surreale messaggio a decine di giornalisti: eccolo in tutta la sua schiettezza

E Nucera cerca addetto stampa che sappia scrivere…e cucinare

di E. D. G.

Tra gli outsider alla presidenza della Regione c’è anche Giuseppe Nucera, ex presidente di Confindustria Reggio, anche lui senza partito, anche lui con tanta voglia di fare. Non a caso il suo slogan è “La Calabria che vogliamo”. Per ora, però, vuole soprattutto un addetto_stampa_barra_autista. E l’altro giorno, poco prima dell’alba, alle 5 del mattino, ha pensato bene di spammare sui cellulari di decine e decine di giornalisti un messaggio dai toni surreali per chi ha avuto la sventura di leggerlo a quell’ora: «Buon giorno cerco un giovane, che sa scrivere con patente SENZA AUTO per guidare la mia auto assistermi accompagnarmi riprendere diffondere a terzi e in primis a chi gestisce il mio profilo sui social. Sede di partenza Sellia Marina. Offro alloggio, vitto (quello che mangio io o si cucina in proprio). Retribuzione adeguata alla prestazione, contratto a termine di 2 mesi oppure ritenuta d’acconto. Disponibilità da IERI. TEL.335…».
Quindi, ricapitolando: l’aspirante addetto_stampa_barra_autista deve essere giovane (che sia giornalista è irrilevante), deve saper scrivere (possibilmente anche leggere), e deve saperlo fare usando la patente a mo’ di pennello, ma soprattutto deve rinnegare come un peccato tutto in maiuscolo la sua auto. Inoltre deve essere frugale e un po’ cuoco in caso di necessità. Alla bisogna deve anche essere in grado di viaggiare nel tempo, con una simpatica disponibilità retroattiva («da ieri»), probabilmente per impedire che il suo datore di lavoro mandi messaggi simili nel cuore della notte ai colleghi tuttofare.
Infine, il passaggio più inquietante: la retribuzione sarà adeguata alla prestazione. Che si presume sarà insindacabilmente valutata dall’aspirante Presidente Navigator della Regione Calabria… che Dio ci aiuti.