mercoledì,Novembre 25 2020

Nucera: «Mio messaggio frainteso, ora un giornalista ha regolare contratto di lavoro»

Addetto stampa e cuoco, la replica dell'ex presidente di Confindustria che precisa: «Tono goliardico, ma ho assunto una persona per due mesi e farà solo il giornalista»

Nucera: «Mio messaggio frainteso, ora un giornalista ha regolare contratto di lavoro»

Riceviamo e pubblichiamo da Giuseppe Nucera una nota di precisazione in merito all’articolo che riguarda la sua ricerca di un collaboratore (clicca qui per leggerlo)

Mi preme innanzitutto ringraziare la testata giornalistica on line LaC News, la quale con il suo articolo mi ha aiutato a trovare la figura da me ricercata sul territorio calabrese, avendo già una struttura qualificata che mi supporta fuori dalla regione.

Da diverse settimane infatti, attraverso confronti con editori e giornalisti del territorio calabrese, avevo pubblicamente e privatamente chiesto la disponibilità di un giornalista che potesse supportarmi nella mia attività.

La ricerca non aveva portato ad esito positivo, fino ad ieri. L’invio di un messaggio confidenziale ad alcuni giornalisti contenente la suddetta richiesta è stato assolutamente frainteso dalla vostra testata, in quanto alcuni passaggi avevano (in modo inequivocabile) un tono chiaramente goliardico. 

Di fatto, l’articolo pubblicato della vostra testata si è rivelato utile a me e nello stesso tempo ad un giornalista reggino. Assunto per un periodo di due mesi con un regolare contratto e mansioni inerenti esclusivamente alla professione di giornalista.

Cordiali saluti.
Giuseppe Nucera

Risponde Enrico De Girolamo
Bene, siamo contenti. Per lei e per il collega, nell’auspicio che sia un giornalista quello che ha assunto per fare un lavoro da giornalista. E ci fa piacere anche del suo spirito goliardico, che in verità qualcuno aveva già avuto premura di sottolinearci.
L’humor è cosa rara in politica e tra chi parla di politica. Tutti si prendono troppo sul serio, compresi i giornalisti. Quindi ben venga un presidente buontempone. I migliori auguri per la sua campagna elettorale.

p.s. un’ultima cosa, di grazia, non costringa il collega a cucinare, siamo bravi solo a girare la frittata.