martedì,Novembre 24 2020

Castore, il Pd esulta: «Avanti così». J’accuse dei capigruppo alla minoranza

Il gruppo consiliare dem soddisfatto per la modifica dello statuto della società in house. Bordate contro l'opposizione che aveva proposto il rinvio della discussione

Castore, il Pd esulta: «Avanti così». J’accuse dei capigruppo alla minoranza

«Avanti sulla internalizzazione dei servizi pubblici essenziali con l’approvazione in consiglio comunale delle “modifiche allo statuto della società  “Castore servizi pubblici locali srl”».

A dichiararlo il gruppo consiliare del Partito Democratico guidato da Antonino Castorina e composto dai consiglierei comunali Nancy Iachino, Paola Serranò, Enzo Marra, Giovanni Minniti e dal Presidente della Commissione Bilancio Rocco Albanese.

«Con la modifica dello statuto di “Castore” – scrive il gruppo consiliare del Partito Democratico in una nota-  si estende il perimetro delle attività della società in house  che contempla da oggi l’erogazione dei servizi di igiene ambientale».

Il provvedimento licenziato dal consiglio comunale vedrà il suo percorso conclusivo con l’intervento della Città Metropolitana di Reggio Calabria  attraverso l’ingresso nel capitale sociale della Castore per farla diventare società di capitali in house congiunta fra i due enti, assegnando alla stessa l’espletamento dei servizi richiesti nei territori di competenza di entrambi gli enti locali.

«Un risultato importante e necessario – affermano gli esponenti del Partito Democratico in consiglio – che si rende necessario per fare fronte soprattutto alla emergenza ambientale che vive la città, che comporterà un risparmio economico rilevate per l’ente e che amplierà il raggio di azione in tutto il territorio metropolitano rispetto alle operazione di pulizia delle aree pubbliche, il   lavaggio delle strade, la disinfezione, nonché  l’ intermediazione e commercio dei rifiuti e infine l’ accertamento e riscossione per conto degli enti soci, delle imposte e tasse dovute dai cittadini per tutti i servizi di igiene ambientale”.

«Con l’approvazione di questa modifica statutaria e con i successivi contratti di servizio che saranno fatti –  conclude il Capogruppo Dem attuale Consigliere Metropolitano con delega al Bilancio Antonino Castorina-  proviamo a fare fronte ad una situazione di difficoltà ed emergenza che fino ad oggi è stata affrontata con il carattere della straordinarietà e non della programmazione consentendo al Comune di Reggio Calabria ed alla Città Metropolitana di essere titolari di questioni che fino ad oggi sono state gestite da terzi».

La richiesta di rinvio del punto all’ordine del giorno relativo all’adeguamento dello statuto di Castore, avanzata dalla minoranza secondo i capigruppo di maggioranza è «Un’atto di grave irresponsabilità che va contro il futuro dei lavoratori e la gestione dei servizi nella nostra città. La minoranza era perfettamente a conoscenza delle scadenze dei prossimi giorni, a cominciare dal consiglio metropolitano già convocato per domani. Chiedere il rinvio è un atto di assoluta irresponsabilità del quale i consiglieri di opposizione, che ancora una volta si caratterizzano per l’assoluta assenza di proposta politica, dovranno dare conto ai lavoratori e alla città».